rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Accusato di aver molestato la cugina: condannato a 7 anni e 2 mesi

Emesso il verdetto nei riguardi di un 40enne imputato per violenza sessuale: con la scusa di dare un passaggio in auto alla familiare, l’avrebbe portata in una zona isolata di campagna

LECCE - Con la scusa di un passaggio in auto, avrebbe portato la cugina in una zona isolata di campagna per abusare di lei. Per quest’episodio avvenuto nel novembre del 2019, un 40enne di un comune del Nord Salento è stato condannato a sette anni e due mesi di reclusione. La sentenza è stata emessa oggi dal collegio della prima sezione del tribunale di Lecce, presieduto dal giudice Fabrizio Malagnino, al quale la pubblica accusa rappresentata dalla sostituta procuratrice Maria Vallefuoco aveva richiesto una pena inferiore, pari a sei anni.

 Il verdetto ha inoltre imposto all’uomo il pagamento di una provvisionale di 20mila euro nei riguardi della donna che si era costituita parte civile con l’avvocata Maria Chiara Landolfo, mentre il resto del risarcimento del danno dovrà essere quantificato e liquidato in separata sede.

Non appena saranno depositate le motivazioni (entro trenta giorni), l’imputato, difeso dall’avvocata Paola Leone, valuterà il ricorso in Appello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di aver molestato la cugina: condannato a 7 anni e 2 mesi

LeccePrima è in caricamento