Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Accusato di aver molestato una 15enne, a processo ex capostazione

Il gup Antonia Martalò ha rinviato a giudizio un 71enne originario di Tricase, ex capo stazione a Sanarica. La denuncia fu sporta dai genitori della ragazzina, che, tornata a casa, raccontò di aver ricevuto particolari attenzioni

LECCE – Il gup Antonia Martalò ha rinviato a giudizio Antonio Valente, 71enne originario di Tricase, ex capo stazione a Sanarica. L’accusa è di violenza sessuale ai danni di ragazza minorenne. I fatti si sarebbero consumato nel pomeriggio del 14 luglio del 2011. La giovane,15enne, tornata a casa dei propri genitori, raccontò di aver subito alcune molestie. I fatti sarebbero avvenuto proprio nel cortile della stazione, dove avrebbe ricevuto attenzioni particolari, tanto da essere poi baciata – secondo la denuncia – sulle spalle, prima si allontanasse.

La 15enne rincasò sulla sua bicicletta, raccontando i fatti ai famigliari. Accompagnata immediatamente presso il pronto soccorso dell'ospedale di Poggiardo, per essere sottoposta ad alcuni accertamenti (le fu diagnosticato uno stato d'ansia), con i genitori si recò in seguito presso la caserma dei carabinieri di Muro Leccese, per denunciare l'accaduto.

Il rinvio a giudizio è stato richiesto dal pm Carmen Ruggero. La presunta vittima e i suoi genitori sono difesi dall'avvocato Sergio Santese. L'uomo, invece, è difeso dall'avvocato Stefano Luna. Il quale, tra l’altro, il 20 luglio, pochi giorni dopo, sporse denuncia per contro del suo assistito nei confronti dei genitori della ragazza accusandoli di estorsione. A suo dire, infatti, questi avrebbero chiesto soldi per evitare che presentassero querela. L'indagine per quest’episodio non è ancora stata chiusa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di aver molestato una 15enne, a processo ex capostazione

LeccePrima è in caricamento