Acquista "gratis" whisky, prosciutti e mozzarella: denunciata cliente “infedele”

L’episodio ieri nel supermercato Eurospin di via Lodi. Nei guai per furto una 26enne leccese. Deferite per spaccio altre due persone: una nascondeva un involucro di cocaina in bocca

LECCE - Ha tenuto nascosta una bottiglia di whisky scozzese dal valore di venti euro fino a quando, messa alle strette, ha compreso che gli agenti avrebbero approfondito il controllo con una perquisizione. Non è questo l’unico prodotto che, ieri mattina, una 26enne leccese ha prelevato dagli scaffali del supermercato Eurospin, di via Lodi, senza renderne conto in cassa, dove avrebbe esibito solo una parte della spesa per un totale di sette euro. Occultate nella sua borsa, oltre al superalcolico, c’erano anche due confezioni di speck; un chilogrammo di mozzarella e due confezioni di prosciutto crudo.

E, non sarebbe questa la prima volta, che la donna si rende responsabile di gesti simili. Almeno in un’altra occasione avrebbe cercato di fare acquisti gratis, tant’è che quando è entrata nel supermercato, l’addetto ai servizi di portineria l’ha riconosciuta e ha monitorato ogni suo movimento; dopo aver notato che una parte della spesa finiva nella sua borsa personale ha allertato la polizia. Sul posto sono così giunti gli uomini delle volanti che dopo gli accertamenti del caso hanno proceduto a denunciare la cliente “infedele” per furto aggravato.

Nei guai, sempre nella giornata di ieri, ma per droga, sono invece finite altre due persone: J.S.un 30enne di nazionalità marocchina, e G.A., 52enne leccese, entrambi noti per reati in materia di stupefacenti.

Il primo, alla vista degli agenti, nei pressi della stazione ferroviaria, in via Martiri d’Otranto, lasciava cadere un piccolo involucro per terra e poi cercava con disinvoltura di allontanarsi. Ma la busta, dove c’erano 7.7 grammi di marijuana, è stata recuperata e il giovane è stato fermato: non aveva documenti, ha fornito generalità false ed è risultato essere destinatario di un ordine di espulsione.

In serata, intorno alle 22, è stata invece la volta della 52enne che, fermata per un controllo dagli agenti della sezione volanti, in via Marcianò, viaggiava a bordo di un’auto dove è stato rinvenuto, nel porta oggetti situato sullo sportello del lato conducente, un involucro in cellophane trasparente con all’interno 2,40 grammi di cocaina. Altra droga dello stesso tipo è spuntata durante la perquisizione personale: 0.75 grammi nascosti nel reggiseno e un involucro con 0,60 grammi nel cavo orale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inevitabili, per entrambi, la denuncia all’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento