Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Acquistò un appartamento ma era abusivo, condannato il proprietario

Nei guai era finito anche un agente immobiliare, assolto perchè vittima a sua volta della truffa ordita dal costruttore

LECCE – L’acquisto di una casa rappresenta un momento critico nella vita di ognuno, un impegno economico che può nascondere delle insidie. Come nel caso di un 43enne di Castro che, dopo aver comprato un immobile per la somma di 86mila euro nel 2011, si è accorto, suo malgrado, che era completamente abusivo. L’appartamento, infatti, risultava regolarmente accatastato, ma sulla base di documenti falsi. In teoria dovevano essere costruiti tre appartamenti, ma in realtà ne erano stati realizzati quattro.

La denuncia dell’acquirente ha dato il via all’inchiesta giudiziaria che ha portato all’iscrizione nel registro degli indagati dei due costruttori, accusati di abusivismo edilizio, e del proprietario dell’appartamento e di un agente immobiliare per truffa. I quattro sono finiti a processo.

Il giudice monocratico ha dichiarato prescritto il reato di abusivismo edilizio nei confronti di P.S. e C.A., proprietario e committente dei lavori ed esecutore degli stessi. Condanna a 8 mesi per truffa, invece, per C.A., 61enne di Lizzanello, in qualità di reale proprietario dell’appartamento. Assoluzione piena per l’agente immobiliare, A.T., assistito dall’avvocato Rocco Vincenti, che ha dimostrato come il suo cliente fosse stato a sua volta vittima dei raggiri del proprietario e che dai controlli eseguiti l’appartamento era risultato regolarmente accatastato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquistò un appartamento ma era abusivo, condannato il proprietario

LeccePrima è in caricamento