rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Lutto nel Salento / Calimera

Addio a Luigi Chiriatti, intellettuale e studioso del Tarantismo

Deceduto l’editore e musicista, direttore artistico della “Notte della Taranta” e poi direttore scientifico dell’Istituto “Diego Carpitella”: è stato autore di numerose pubblicazioni sulle tradizioni popolari

CALIMERA – Il Salento piange Luigi Chiriatti, una delle figure più importanti del mondo culturale del territorio: dopo una lunga malattia e un recente ricovero presso l’ospedale “Cadinale Panico” di Tricase, dove si era sottoposto a un delicato intervento chirurgico, l’intellettuale, originario di Calimera, che aveva impegnato la sua vita alla ricerca nel campo delle tradizioni popolari salentini, è deceduto oggi, all’età di settant’anni.

A darne l’annuncio con un post social la Fondazione Notte della Taranta: “L’ultimo respiro è ancora un suono, quello che ti ha guidato sempre. Il cielo si apre per accoglierti. Fai buon viaggio Gigi, guidato dall’amore immenso che ci lasci. Fondazione Notte della Taranta, musicisti, ballerini, tecnici e amici tutti si stringono e abbracciano la famiglia Chiriatti per la perdita del caro Gigi. È un giorno tristissimo”.

Editore, musicista, direttore artistico della Notte della Taranta e poi direttore scientifico dell’Istituto “Diego Carpitella”, Chiriatti aveva inciso nel 1977 con il Canzoniere Grecanico Salentino il disco “Canti di terra d’Otranto e della Grecìa salentina”, fondando successivamente e militando in diversi gruppi di riproposta della musica popolare, tra cui “Il Canzoniere di Terra d’Otranto” e “Aramirè”.

Ha curato e pubblicato numerosi lavori sul tarantismo, la musica e la cultura popolare salentina. Su tutti, Morso d’amore. Viaggio nel tarantismo Salentino, (1995 con Capone editore) e Terra Rossa d’Arneo (2017 per Kurumuny). Ha svolto numerosi incarichi istituzionali come membro del comitato scientifico italiano gioco infantile e di direzione artistica, di attività didattica e consulenza scientifica.

Nel 2015 era diventato direttore artistico del festival “La Notte della Taranta” (condividendo il ruolo con Daniele Durante, deceduto nel giugno 2021) e del festival “Canti di Passione” (dal 2003 al 2009 e nel 2014), nonché direttore scientifico dell’Istituto “Diego Carpitella”. È stato presidente dell’associazione culturale “Ernesto De Martino – Salento”.

Di recente, il Comune di Melpignano aveva acquisito l’esclusiva del fondo Chiriatti, l’archivio prestigioso che lo stesso intellettuale aveva realizzato su etnomusicologia e Tarantismo con circa mille e 600 documenti tra fotografie, interviste, video, immagini, materiale sonoro raccolti in quasi 50 anni. L’archivio ha rappresentato nei decenni il punto di partenza per i musicisti del territorio e per la stessa la produzione musicale e artistica del Festival della Notte della Taranta.

Lascia la moglie Marisa Palermo, i figli Salvatore, Anna, Giovanni, Francesca, Fabio e Paolo. La camera ardente sarà allestita a Villa Betania di Tricase e i funerali si terranno domani alle 15 presso il palazzo marchesale di Melpignano.

I messaggi di cordoglio

"Apprendiamo con immensa tristezza la scomparsa di Luigi Chiriatti, Direttore artistico della Notte della Taranta nonché grande studioso e ricercatore del tarantismo e della cultura salentina. Ricordiamo una persona squisita, a cui diciamo anche grazie per aver contribuito a portare Galatone, dal 2019, a far parte del Festival itinerante della Notte della Taranta. Un abbraccio al cielo, ciao Luigi": sono le parole del sindaco di Galatone, Flavio Filoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Luigi Chiriatti, intellettuale e studioso del Tarantismo

LeccePrima è in caricamento