Cronaca

Affari con la frutta, dichiara 1euro ma incassa 800mila

Segnalato all'autorità giudiziaria imprenditore nel commercio all'ingrosso di frutta e ortaggi. Nel 2006, hanno appurato i finanzieri, aveva dichirato 1 euro a fronte di introiti molto più consistenti

sarge[1]

CUTROFIANO - Dichiara un solo euro, uno, sia come reddito percepito che come iva versata per tutto il periodo della sua attività commerciale durante il 2006. Ma il business, in termini di introiti, non avrebbe mai potuto aggirarsi intorno a quel solo euro perché il titolate dell'azienda che opera nel settore del commercio all'ingrosso di frutta e ortaggi freschi, ormai chiusa da tempo, di affari ne avrebbe fatti per svariati migliaia di euro.

L'attività di verifica fiscale svolta dia militari della guardia di finanza di Gallipoli che ha scoperto il mancato versamento delle imposte alle casse dell'erario da parte del titolare dell'azienda, segnalato poi all'autorità giudiziaria, è stata preceduta da indagini di polizia giudiziaria delegate dalla Procura della Repubblica di Lecce, nel corso delle quali sono emersi gli indizi della rilevante evasione fiscale.

Nell'esercizio 2006, infatti, la ditta, a fronte di un volume d'affari di oltre 800mila euro, ricostruito analiticamente dai finanzieri attraverso la contabilità, avrebbe dichiarato solo 1 euro sia ai fini del reddito che ai fini dell'iva.


Nello specifico, all'esito dell'attività ispettiva sono stati constatati elementi positivi di reddito non dichiarati per 822mila euro, iva relativa per 33.500 euro, iva dovuta per 33.500 euro ed una base imponibile sottratta a tassazione ai fini dell'Irap per 822mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affari con la frutta, dichiara 1euro ma incassa 800mila

LeccePrima è in caricamento