Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Ugento

Scoppia la lite durante la vacanza e ferisce tre amici. Poi un 22enne scompare nel nulla

Un ragazzo di Bari, che intorno all’una e mezzo della notte si trovava in compagnia di concittadini, avrebbe provocato lesioni ai malcapitati, poi medicate in ospedale. Le ricerche anche con l’elicottero dei vigili del fuoco

L'elicottero che sorvola il litorale.

TORRE SAN GIOVANNI (Ugento) – Scoppia la lite nei pressi di un villaggio turistico nella marina di Ugento durante una festicciola: un 22enne va in escandescenza e aggredisce tre amici, li manda in ospedale e poi sparisce nel nulla. È ricercato dall’una e mezzo della scorsa notte Gabriele De Renzo, residente a Bari, in vacanza a Torre San Giovanni assieme ad altri concittadini. Ne avrebbe appunto colpiti tre, stando alle informazioni attuali, per motivi che non è ancora dato conoscere.

Tre ragazzi poi soccorsi e accompagnati nell’ospedale "Francesco Ferrari" di Casarano per essere medicati. Sono stati tutti dimessi durante la notte, al termine delle visite mediche, con una prognosi di otto giorni ciascuno. Nel frattempo, però, il 22enne ha fatto perdere le proprie tracce. Scomparso nel nulla, senza lasciare indizi. Tanto che in mattinata, suo padre ha sporto denuncia di allontanamento presso i carabinieri della compagnia casaranese.

Sul posto, oltre ai militari dell’Arma, alla protezione civile e all’ambulanza, sono stati allertati anche i vigili del fuoco per prendere parte alle ricerche. Il 115 ha fatto sopraggiungere un elicottero, che ha sorvolato l’area del litorale ionico. Al setaccio anche i numerosi villaggi turistici e strutture ricettive della zona. Il giovane, con un vistoso tatuaggio sul fianco destro che raffigura la lettera E rovesciata, è di media statura e indossava un paio di bermuda di colore nero. Le indagini e le operazioni di ricerca sono tuttora in corso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoppia la lite durante la vacanza e ferisce tre amici. Poi un 22enne scompare nel nulla

LeccePrima è in caricamento