Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca Piazza Antonio Salandra

Violento pestaggio in pieno centro, trenta giorni per gravi ferite al volto

I carabinieri stanno cercando due soggetti, che hanno aggredito di notte a margine della festa per San Gregorio Armeno, nel centro storico di Nardò, un 42enne. L'uomo è trasportato al "Fazzi" con grave trauma facciale

Il punto dell'aggressione.

NARDO’ – Non si sono risparmiati nel rifilargli colpi in pieno volto. Calci e pugni, un pestaggio violento, a causa del quale un 45enne neretino è rimasto seriamente ferito. Riverso per terra, una maschera di sangue, il volto gonfio e tumefatto. Di certo, c'è stato un accanimento feroc. 

Il fatto, sulla quale stanno indagando i carabinieri della stazione di Nardò, è avvenuto intorno a mezzanotte e mezzo nel cuore del centro storico della città, in piazza Salandra. Il tutto, a margine dell’ultimo giorno di festività in onore di San Gregorio Armeno, che si svolge proprio in quella zona di Nardò.

Sarebbero stati almeno due gli aggressori, entrambi presumibilmente salentini. Il movente dell’aggressione ai danni dell’uomo, un disoccupato, non è ancora chiaro. I carabinieri  lo ascolteranno nelle prossime ore per cercare di fare chiarezza sull’episodio.

Al momento si trova ricoverato presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. La prognosi è di ben trenta giorni per il trauma facciale subito. A trasportarlo nel nosocomio del capoluogo sono stati i sanitari del 118. Dopodiché, sono partite le indagini dei militari. La zona, come detto, è centrale e a quell’ora c’erano ancora cittadini in giro, visto il contesto di festa. Le indagini sono nel vivo, nella speranza anche di recuperare immagini di telecamere e testimonianze.

Non è certo la prima volta che accadono situazioni simili proprio nel corso o a margine delle celebrazioni per San Gregorio Armeno. Proprio l’anno scorso, furono denunciati due giovani. Dopo un’accesa lite fra più persone, un 32enne fu percosso con un bastone telescopico e poi anche colpito di striscio a un braccio con un fendente di coltello. Le indagini furono condotte dal commissariato locale, che in breve svolse una ricostruzione dell'incresciosa vicenda. 

Ma la notte appena trascorsa, a Nardò, è stata movimentata anche da altro. Sempre nel centro storico, è andata a fuoco un'autovettura. Una vicenda, comunque, che sembra del tutto slegata dal pestaggio subito dal 42 e di cui riferiamo a parte. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violento pestaggio in pieno centro, trenta giorni per gravi ferite al volto

LeccePrima è in caricamento