Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Via Roma

Violento litigio nel negozio di elettrodomestici: 30enne in ospedale col labbro spaccato

Sono sconosciuti i motivi che hanno provocato la lite avvenuta in mattinata, all’interno di un locale commerciale di Calimera. Il gestore, durante l’acceso diverbio, ha sferrato un colpo al viso dell’uomo più giovane, e lo ha spedito in ospedale. Sarà denunciato

Foto di archivio

CALIMERA – Non è per shopping che un 30enne si è introdotto nel negozio di elettrodomestici di via Roma, a Calimera. L’uomo, in mattinata, ha infatti raggiunto l’attività per contestare ed esprimere il malcontento su questioni personali al gestore dell’esercizio, un 37enne del posto. Nulla di professionale, né disagi legati alla merce venduta o questione relative a mancati pagamenti. Nulla di tutto questo, ma forse all’origine del litigio che ne è scaturito, solo futili motivi.

Certo è che dalle parole si è passati agli insulti e, nel giro di pochi secondi, anche alle mani. Il 37enne, in preda alla rabbia, ha sferrato un violento schiaffo, forse un pungo, sul volto dell’uomo più giovane,  e quest’ultimo ha cominciato a perdere sangue dalla bocca. Nulla di grave, si è trattato di un taglio profondo all’altezza delle labbra, amplificato dall’attrito con i propri denti.

Accompagnato presso il pronto soccorso dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, il 30enne ha rimediato un paio di punti di sutura e ha fatto rientro a casa. Il negozio, intanto, è stato raggiunto dai carabinieri della stazione locale, per ascoltare le versioni die due individui coinvolti e procedere con la denuncia nei confronti del negoziante, non ancora formalizzata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violento litigio nel negozio di elettrodomestici: 30enne in ospedale col labbro spaccato

LeccePrima è in caricamento