Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Agriturismo con abusi edilizi e macellazione illegale

Sequestratata dalla finanza una struttura nei dintorni di Lizzanello. Requisiti stalle, edifici non autorizzati, vari strumenti per l'abbattimento di capi. Trovati anche farmaci per uso veterinario

finanza-lecce-2

Una struttura adibita ad agriturismo che sorge nei dintorni di Lizzanello è stata sequestrata dai militari della compagnia di Lecce della guardia di finanza. Tre sono le persone che risultano iscritte nel registro degli indagati da parte del pubblico ministero Maria Consolata Moschettini, titolare dell'inchiesta. L'ispezione da parte dei finanzieri, che hanno allertato anche i sanitari dell'Asl, ha condotto a diverse contestazioni nei confronti dei proprietari dell'azienda. Innanzitutto, quella di abusivismo edilizio: gli edifici destinati ad uso abitativo e le stalle per l'allevamento in loco di animali sarebbero infatti stati costruiti senza le prescritte autorizzazioni.

Ma non solo. I militari, comandati dal capitano Pasquale Scalone, durante il loro approfondito controllo hanno sottoposto a sequestro anche 120 chili di carne ed attrezzature utilizzate per l'attività di macellazione e allevamento. Sarebbero infatti state violate le norme-igienico sanitarie che regolano questo tipo di attività. Si contesta il fatto che la macellazione avvenisse clandestinamente, e a tale proposito, i finanzieri hanno requisito strumenti particolari, come alcuni palanchi e coltelli speciali per il taglio delle carni. Altro reato contestato è quello derivante dalla detenzione illecita di confezioni di medicinali per uso veterinario e di prodotti di consumo sanitario: mancherebbero a tale proposito i registri di carico e scarico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agriturismo con abusi edilizi e macellazione illegale

LeccePrima è in caricamento