Cronaca Via Siracusa

Ai domiciliari per il colpo in gioielleria, evade e minaccia i parenti della ex: in carcere

Il 57enne, arrestato lo scorso 14 dicembre, passa dai domiciliari alla cella. E’ stato trovato in via Siracusa, con un coltello in mano

Foto di archivio

LECCE  - Nuovi guai per Giovanni Ciminiello, il 57enne leccese arrestato nei giorni scorsi per un furto all’interno di una gioielleria in centro. Nella serata di ieri, infatti, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce sono intervenuti in via Siracusa, nella zona dello Stadio, per una violenta lite in famiglia.

L’intervento delle forze dell’ordine è stato richiesto dai residenti della zona, spaventati dalle urla. Il 57enne, con un coltello in mano, avrebbe minacciato i parenti della ex moglie, invece di farsi trovare nella propria abitazione.CIMINIELLO GIOVANNI(1)-2 All’arrivo dei militari dell’Arma, ha provato a darsi alla fuga, con dei cocci di vetro tra le mani ed una grossa pietra, ma è stato immediatamente bloccato. Immobilizzato, è stato fatto medicare presso il pronto soccorso dell’ ospedale “Vito Fazzi” poiché, a suo dire, i parenti della sua ex lo avevano colpito.

Ciminiello è stato arrestato con l’accusa di evasione in flagranza di reato ed è stato accompagnato presso il carcere di Borgo San Nicola, alle porte di Lecce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari per il colpo in gioielleria, evade e minaccia i parenti della ex: in carcere

LeccePrima è in caricamento