Cronaca Melpignano

Al via i "dialoghi virtuosi", anche con Beppe Grillo

Dal 13 al 15 la manifestazione sulla cultura ambientale e il risparmio energetico: ospiti attesi Sandro Ruotolo e Nichi Vendola. E in collegamento telefonico anche il re della rete, Beppe Grillo

Parte stasera a Melpignano la manifestazione culturale dei "Dialoghi virtuosi", che sino al 15 febbraio prevedrà una serie di dibattiti, incontri e manifestazioni dedicati ai temi del risparmio energetico e della strategia "Rifiuti zero".

L'evento è organizzato dall'associazione "Comuni Virtuosi" e porterà a conoscenza dell'opinione pubblica alcuni esempi concreti dell'attività svolta da amministrazioni locali ed aziende in difesa dell'ambiente e per il miglioramento della qualità della vita della collettività.

Per dimostrare come sia effettivamente possibile realizzare un'Italia diversa: questo, dunque, l'obiettivo cardine dei "Dialoghi virtuosi", che saranno occasione per un convegno internazionale dedicato alle strategie ambientali, che vedrà avvicendarsi nel dibattito voci importanti come quelle del giornalista televisivo di Anno Zero e storico collaboratore di Michele Santoro, Sandro Ruotolo, del presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, del presidente del Movimento per la Decrescita Felice, Maurizio Pallante. Previsto inoltre un intervento telefonico di Beppe Grillo, che attraverso la rete sta da tempo contribuendo al dibattito sui grandi temi dell'ambiente.

I "Dialoghi virtuosi" aderiscono inoltre nella giornata di oggi all'iniziativa "M'Illumino di Meno", ossia alla giornata del risparmio energetico, organizzata dalla trasmissione radiofonica di Radio2 "Caterpillar" con il patrocinio del Parlamento europeo - in occasione della quale il comitato direttivo dell'associazione Comuni Virtuosi si riunirà per un'assemblea a lume di candela.


La scelta ricaduta sul comune di Melpignano non è per altro casuale, essendo quest'ultimo uno dei comuni fondatori dell'associazione. Ma forte è la valenza simbolica dell'appuntamento in un'are importante del Salento, che si è reso protagonista recentemente di un'emergenza rifiuti, simile per certi aspetti a quella vissuta in Campania, e i cui effetti non sono ancora terminati completamente. Soddisfatto della scelta ricaduta su Melpignano, il primo cittadino Sergio Blasi, che la ritiene "riconoscimento importante dal momento che questo comune, stando ai dati di Legambiente, è la realtà con la più alta percentuale di raccolta differenziata in Puglia". Una "dimostrazione" per il sindaco di "un Sud in grado di produrre politiche virtuose dense di comportamenti civici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via i "dialoghi virtuosi", anche con Beppe Grillo

LeccePrima è in caricamento