Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Corso Annibale

Esonda bacino a Torre San Giovanni. Ma l'acqua resta intrappolata dalle alghe

Il maltempo delle ultime ore ha colpito soprattutto il basso Salento. Nella marina di Ugento, infatti, il fiume d'acqua piovana ha allagato le vie del borgo, senza riuscire a defluire a causa del cumulo di detriti che hanno formato una sorta di "tappo". Danneggiate anche cantine e arredo urbano

Torre San Giovanni dopo l'allagamento (Foto da Portezione civile)

TORRE SAN GIOVANNI (Ugento) – Per alcune ore, la marina di Torre San Giovanni, a Ugento, si è trasformata in un paesaggio più simile a un lago, che a una località del litorale ionico. Le piogge torrenziali, e ininterrotte, delle ultime ore, hanno creato una serie di disagi, soprattutto nel basso Salento. Nel borgo marino di Torre San Giovanni, infatti, il bacino è esondato,  a seguito di un intasamento provocato da un consistente cumulo di alghe.

Corso Annibale, in particolare, nei pressi del ponticello che sovrasta il marciapiede del passeggio, è stato ridotto in un fiume di acqua piovana, che non ha risparmiato anche conseguenze a un albergo nei pressi del bacino e all’arredo urbano, tra cui le stesse fioriere. E’ stata una domenica di intenso lavoro per i dieci volontari della protezione civile del comune messapico, guidati da Tiziano Esposito, i quali hanno lavorato dalle 8 del mattino, fino alle 14, per fronteggiare l’emergenza. Si sono rivolti agli agenti di polizia municipale del Comune di Ugento, per chiedere l’intervento di una pala meccanica.

Gli operai hanno rimosso quell’ingente quantità di detriti depositati nel tempo dal mare, perché quel torrente, ormai ridotto in melma, potesse defluire e liberare le strade del centro. Anche due cantine di altrettante abitazioni ancora allo stadio rustico sono state allagate dalla pioggia. Anche in questo caso sono intervenuti i volontari per ripristinare la normalità. E non è tutto. Quando l’allarme sembrava ormai rientrato, un’autovettura condotta da una donna, con accanto il figlioletto di appena 4 anni, è rimasta bloccata tra le pozzanghere di vaste dimensioni. Il personale della protezione civile ha lasciato che i due passeggeri lasciassero l’abitacolo, per poi recuperare il veicolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esonda bacino a Torre San Giovanni. Ma l'acqua resta intrappolata dalle alghe

LeccePrima è in caricamento