Vandali deturpano la chiesetta medievale di Santo Stefano di Macurano

Il grave episodio in agro di Alessano. La segnalazione di Italia Nostra che spera si possa risalire agli autori dello sfregio

ALESSANO – Deturpata la chiesetta medievale di Santo Stefano di Macurano, nell’omonima località in agro di Alessano, a breve distanza dalla frazione di Montesardo e dal cimitero comunale. La struttura sorge lungo la strada provinciale 210 che collega Alessano alla marina di Novaglie.

A rimarcere il grave episodio segnalato da cittadini, la sezione Sud Salento dell’associazione nazionale Italia Notra onlus, che ha scritto a Soprintendenza di Brindisi, Lecce e Taranto, al Comando dei carabinieri per la tutela del patrimonio culturale di Bari e al sindaco di Alessano.

“Come documentato nelle tre fotografia seguenti – scrive l’associazione -, il prospetto d'ingresso e i due prospetti laterali esterni della medioevale chiesetta (ristrutturata esternamente nel Cinquecento) sono stati deturpati con delle scritte volgari e blasfeme effettuate con vernice spray di colore rosso e nero”. L’associazione auspica che i responsabili, almeno due, visto le grafie differenti, siano identificate e denunciate e le scritte fatte rimuovere al più presto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Coronavirus “sensibile” ai fattori ambientali: studio di un fisico su temperatura ed escursioni termiche

Torna su
LeccePrima è in caricamento