A fuoco nella notte il suv di una coppia di avvocati, indagini in corso

E' successo ad Alezio. Distrutta completamente la DR5 di marito e moglie, entrambi legali. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri

Foto di repertorio.

ALEZIO – E’ mistero ad Alezio dove, nella notte, è andata a fuoco l’autovettura di proprietà di una coppia di coniugi. Si tratta dell’avvocato Luigi Pastore e della moglie, anche lei legale, molto noti nella zona, poiché esercitano anche a Gallipoli e altri importanti centri vicini. L’incendio è divampato poco prima delle 2 di notte in via Roma, dunque in una zona centrale di Alezio.

L’auto, un suv DR5, è andata completamente distrutta dalle fiamme, spente dai vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli. Sul posto sono intervenuti per il primo intervento i carabinieri del Norm di Gallipoli. Le indagini sono poi state delegate ai militari della stazione aletina. Al momento non è chiaro se si sia trattato di un atto doloso, anche se i militari vogliono vederci chiaro e capire, qualora fosse accertato il danneggiamento volontario di qualche ignoto, se il movente possa riguardare l’attività professionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fra l’altro, è la seconda volta in pochi giorni che viene presa di mira l’auto di un avvocato. Nella notte fra il 16 e il 17 giugno è stata distrutta, a Martano, l’Audi A6 del senatore Cosimo Gallo, ma in uso prevalentemente al figlio, Stefano, che, oltre ad essere attivo a sua volta in politica, è, appunto, legale di professione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento