Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Alla guida in stato di ebrezza: ritirare 39 patenti

Trentanove le persone denunciate per guida in stato di ebbrezza ed una per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti durante i controlli eseguiti nella notte dalla polizia stradale

incidente_(5)

LECCE - Da una parte la polizia, dall'altra i carabinieri. In mezzo gli automobilisti vacanzieri nel Salento a soffiare negli etilometri e a sottoporsi ai drug test. C'è poco da fare, se hai esagerato in qualcosa, alcol per esempio, bastano un paio di birre e sei già a rischio, Dallo scorso mese di agosto il livello nel sangue che fa scattare la guida in stato d'ebbrezza infatti è passato da 0,80 milligrammi per litro agli attuali 0,51. Oltre quella soglia, un bicchierino o poco più di superalcolico e se i sei al volante si entra nel campo dell'illegalità.

E così 39 sono state le persone denunciate per guida in stato di ebbrezza ed una per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti perché trovata con 1 grammo di cocaina e 3,2 grammi di hashish. Tra Lecce, Gallipoli, Nardò, Otranto e Santa Cesarea, sono state ritirate quindi 39 patenti, poi 2 carte di circolazione e riscontrate 40 violazioni amministrative al codice della strada.

Ed ecco la lista nera degli automobilisti beccati dalla polizia a ridosso di questo week end di Ferragosto. Trentanove persone denunciate, dicevamo, nel corso dei servizi svolti dalle pattuglie della stradale nell'ambito della campagna di sicurezza "Guido con Prudenza 2009". Oltre ai normali e regolari servizi di prevenzione, la Questura di Lecce ha impiegato 13 pattuglie impiegate per gli specifici controlli con il personale sanitario della Polizia, i medici del 118 e la Polizia provinciale.

Sono stati sottoposti a specifici controlli con drug test e con etilometri perlopiù giovani comprese nella fascia d'età tra 18 ed 32 anni, tra le 4 e le 6 del mattino. E in totale, nella sola scorsa notte, sono stati eseguiti 455 test con etilometro e 7 con drug test.


La nota positiva è il senso di responsabilità che starebbe crescendo tra una fetta di giovani: durante la scorsa nottei poliziotti hanno verificato che gruppi di giovani avevano affidato la guida dell'auto al "bob" e cioè al "guidatore designato", il quale volontariamente aveva deciso di non consumare alcool e perciò assicurare una guida prudente anche in occasione del rientro a casa tornando dalla discoteca. Ai giovani i poliziotti hanno consegnato 55 biglietti omaggio per l'ingresso in discoteche delle riviere adriatiche e ioniche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla guida in stato di ebrezza: ritirare 39 patenti

LeccePrima è in caricamento