Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Allarme furti. Bar e appartamenti nel mirino dei ladri

Un tentativo di furto in una casa di Lecce: una donna già nota denunciata. Due colpi sono andati a segno in bar di Squinzano e Ruffano. A Soleto 23enne rompe vetro della scuola di notte e si ferisce

DSC_1767-5

LECCE - Ha scostato la tenda della finestra che si affaccia sul proprio giardino, scorgendo un'ombra tra le piante semi-illuminate. Alle 22 di ieri sera, un avvocato leccese residente in viale Rossini, a Lecce, ha immediatamente allertato dapprima gli agenti dell'istituto di vigilanza Velialpol, e poi i Carabinieri, entrambi intervenuti con le rispettive pattuglie sul posto. Ma quella sagoma giaceva ancora lì, immobile e appostata tra gli arbusti. Una donna, di circa 45 anni, che aveva in mano una giara, appena asportata dal giardino di 300 metri quadrati del professionista.

Un metro e venti circa di altezza, non eccessivamente ingombrante, facile da asportare, che non lascia pensare all'esigenza di un complice. Accompagnata dai militari in caserma, la donna è stata querelata dalla vittima per il tentato furto, ma la precisa dinamica dei fatti è tuttora in corso. La 45enne, già nota alle forze dell'ordine e residente nella zona 167, è stata ritenuta comunque responsabile del reato di possesso ingiustificato di arnesi da scasso. Rinvenuti dai carabinieri al momento della perquisizione personale. E per questo deferito alle autorità.

A pochi giorni dalla rapina subita dal centro scommesse "Set Betting Betitaly" a Ruffano (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=30169) un altro colpo è stato messo a segno da alcuni malviventi ai danni del bar "Dea sbendata", in via Santa Maria della sanità. Il nome dell'esercizio non deve aver procurato molta fortuna al titolare, Dino Grasso, se i ladri sono riusciti comunque ad introdursi nei locali, danneggiando non poco l'ingresso e asportando la somma contenuta nel registratore di cassa. Magro il bottino, non più di un centinaio di euro.

Un secondo bar, il "Caffè Fantastico", in via Monte Grappa, è stato inoltre colpito intorno alle 4 del mattino a Squinzano da ignoti che, dopo aver manomesso la serratura a colpi di martello, sono entrati nei locali portando via il registratore di cassa ed un videopoker.


Nel pomeriggio di ieri, infine, a Soleto, i carabinieri hanno denunciato a piede libero M.P., 23enne del posto, per danneggiamento aggravato. Sul conto del giovane i militari hanno raccolto indizi sul danneggiamento della vetrata della porta d'ingresso posteriore della scuola elementare "Marconi", avvenuto la notte precedente. L'indagato si sarebbe procurato anche una ferita lacero-contusa all'avambraccio, tanto da essere sottoposto alle cure presso l'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce. Non è chiaro se si sia trattato di un puro atto di vandalismo, o se anche qui fosse in atto un tentativo di furto, andato a vuoto proprio a causa della ferita che ha necessitato di cure urgenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme furti. Bar e appartamenti nel mirino dei ladri

LeccePrima è in caricamento