Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Allarme sicurezza in tutto il Salento. Più controlli nelle scuole

Sulla scia dei tragici fatti di Brindisi, il prefetto di Lecce ha convocato il coordinamento provinciale per l'ordine pubblico. Adottate alcune misure cautelari: verrà rafforzato il monitoraggio degli obiettivi sensibili

LECCE - Il terribile attentato di Brindisi non è solo un dramma misto di dolore e rabbia, ma diventa l'emblema di un nuovo allarme sicurezza. E su tutto il territorio salentino sale l'allerta. Gli enti preposti alla salvaguardia dell'ordine pubblico ora rivolgono tutte le proprie attenzioni sugli edifici pubblici, ed in particolare, su quelli scolastici, che, di colpo vengono "blindati".

In tarda mattinata, alla luce del gravissimo episodio di cronaca, il prefetto di Lecce, Giuliana Perrotta, ha convocato con urgenza il coordinamento provinciale delle forze di polizia. La riunione è stata allargata ai rappresentanti istituzionali quali il sindaco del capoluogo, Paolo Perrone, e il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone.

Oggetto della discussione sono state le misure cautelari, per tutelare tutti quelli che possono apparire, al momento, come obiettivi "sensibili". Nel corso dell'incontro, è stato decisa l'intensificazione delle attività di controllo e monitoraggio degli edifici pubblici e, in particolare, come già evidenziato, delle strutture scolastiche da parte delle forze di polizia.

Inoltre, viene fatto divieto di sosta e fermata nell'area perimetrale dei plessi pubblici individuati e all'ingresso degli edifici scolastici; viene, quindi, predisposto un pass per l'accesso agli stessi per i quali è previsto un parcheggio interno. Vengono, quindi, ordinati la rimozione e il posizionamento dei cassonetti della nettezza urbana ad una distanza di sicurezza dagli edifici pubblici.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme sicurezza in tutto il Salento. Più controlli nelle scuole

LeccePrima è in caricamento