Cronaca

Crollo delle temperature, festività salentine all’insegna del gelo. Ma a Capodanno torna il sereno

Nelle ultime ore, il Dipartimento della Protezione civile ha divulgato un avviso di allerta meteo per il giorno del 25 e Santo Stefano. Forti raffiche di vento da nord e mari mossi potrebbero interessare il Tacco. Ma niente paura: per San Silvestro l'emergenza dovrebbe rientrare

Una mareggiata dei mesi scorsi (Foto di Antonio Quarta)

LECCE  - Lo avevano preannunciato. Le tonalità rosse e dorate degli addobbi non sarebbero stati sufficienti per “scaldare” le temperature di questa giornata. Una perturbazione proveniente dal Nord Europa, infatti, porterà raffiche di vento freddo nelle regioni meridionali d’Italia e coinvolgerà anche il Tacco, in serata e per il giorno di Santo Stefano.

Il Dipartimento della Protezione civile ha emesso, già a partire dalla giornata della Vigilia, un’allerta meteo che prevede, oltre  a fiocchi di neve, anche mari mossi nel Salento e probabili piogge. Natale “invernale”, insomma, a dispetto delle giornate scorse, soleggiate e con temperature piuttosto clementi.

Ma non bisognerà disperare: superati tre o quattro giorni di freddo e vento, il meteo dovrebbe riservare buone sorprese con il ritorno del bel tempo, quanto meno stando alle previsioni,  per spazzare via le nuvole a ridosso del cambio dell’anno. Ma ci penseranno pranzi e tombolate a scaldare l’atmosfera e l’aria gelida salentina di questa giornata plumbea.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollo delle temperature, festività salentine all’insegna del gelo. Ma a Capodanno torna il sereno

LeccePrima è in caricamento