Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Alliste

In fiamme nella notte l'automobile di un operaio, indagini in corso

E' successo attorno alle 3,30 nel pieno centro di Alliste. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri per gli accertamenti. Si sospetta l'atto doloso. Si cerca di fare chiarezza con le videocamere della zona. Il movente è però sconosciuto

Foto di repertorio.

ALLISTE – Ancora una notte di fuoco nel Salento per via del “fenomeno” delle auto in fiamme. La seconda di fila, se si considera un episodio avvenuto alle prime ore del 7 agosto a Melpignano, e l’ennesima in generale. Questa volta, la vicenda si è consumata ad Alliste, in pieno centro. Attorno alle 3,30, all’improvviso, le fiamme hanno avvolto la Nissan Micra di un giovane operaio del posto, di 22 anni.

Le fiamme sono state spente dai vigili del fuoco. Una squadra ha raggiunto il luogo dal distaccamento di Gallipoli. E la vicenda, dal punto di vista investigativo, è ora nelle mani de carabinieri dipendenti dalla compagnia di Casarano. I quali sospettano si sia trattato di un fatto doloso, considerando l’orario in cui è avvenuto l’incendio e indipendentemente dal fatto che non siano stati trovati segni precisi.

D’altro canto, la vettura era stata posteggiata la sera precedente, attorno alle 21 e l’incendio si è sviluppato quattro ore e mezzo dopo. Quanto al possibile movente, al momento non si conosce. Si stanno acquisendo alcuni filmati di videosorveglianza della zona.  

La notte precedente, come detto, un altro episodio è avvenuto a Melpignano, in via Alessandro Manzoni. In quel caso, l’incendio si è sviluppato attorno alle 2,15 di notte in via Alessandro Manzoni, da una Fiat Panda, finendo per coinvolgere anche una Punto parcheggiata accanto. Nessun segno di dolo, per i vigili del fuoco di Maglie, che hanno concluso per il probabile cortocircuito. Sul caso sono intervenuti i carabinieri dipendenti dalla compagnia di Maglie.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In fiamme nella notte l'automobile di un operaio, indagini in corso

LeccePrima è in caricamento