rotate-mobile
Cronaca Alliste / Via Racale

Anziano si sveglia con i rapinatori in casa e badante rinchiusa in una stanza

L'uomo, un 78enne, è stato minacciato da due soggetti che si erano appena introdotti. Forse pensavano che l'abitazione fosse vuota. La badante rinchiusa in una stanza, hanno preso portafogli, due orologi e un carnet di assegni

ALLISTE – Svegliarsi nel cuore della notte e andare a vedere cosa sta accadendo, per ritrovarsi faccia a faccia con un paio di intrusi desiderosi di mettere le mani su qualcosa di prezioso. Una di quelle situazioni da incubo in cui non si sa mai come può andare a finire: basta una reazione, a volte, per scatenare la violenza.

Questa volta è finita senza particolari conseguenze, ma di sicuro è una di quelle esperienze che un uomo di 78 anni di Alliste e la sua badante ricorderanno a lungo. Erano circa le 3 e mezzo di notte quando l’anziano, che vive in una piccola abitazione di via Racale, si è svegliato di soprassalto. In casa, dopo aver forzato la porta d’ingresso, infatti, si erano appena introdotti due soggetti, entrambi con i volti coperti da passamontagna.

I due non erano armati

Non sembra che avessero delle armi con loro. E forse l’intenzione non era nemmeno quella di perpetrare una rapina. È possibile che pensassero di trovarsi in una casa vuota e che volessero cercare oggetti da rubare. E invece, si sono ritrovati davanti la badante dell’uomo, che è stata rinchiusa a chiave in una stanza, e poi il 78enne.

A quel punto l’hanno minacciato, ma senza arrivare anche ad aggredirlo. Il malcapitato, colto alla sprovvista, ha deciso di accontentarli con quello che aveva, il portafogli, non sapendo nemmeno quale somma contenesse (ma sembra che fosse vuoto). E i due, arraffatolo, dopo aver rovistato nei cassetti degli armadi, hanno preso anche due orologi Seiko, e un carnet di assegni bancari. Poi, se la sono svignata.

Sul posto intervenuti i carabinieri

La vittima, subito dopo, ha contattato i carabinieri. Sul posto sono intervenuti i militari della sezione radiomobile di Casarano per un primo sopralluogo e per cercare di ottenere un identikit dei soggetti. Ma tutto s’è svolto in fretta e tra paura, penombra e volti coperti, sembra che l’anziano non sia riuscito a fornire una descrizione precisa. Si spera, a questo punto, che possano esservi telecamere in zona che abbiano immortalato il passaggio di persone sospette nella fascia oraria in cui si è verificato l’episodio.  

Nota per i lettori: notizia aggiornata alle 12,44 con dettagli più precisi sui fatti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano si sveglia con i rapinatori in casa e badante rinchiusa in una stanza

LeccePrima è in caricamento