Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Massiccia adesione allo sciopero dei penalisti. "Ma l'avvocatura consultata solo a posteriori"

Si è concluso lo sciopero dei penalisti salentini. Parla la presidente dell’Ordine degli avvocati: “Merita attenzione anche la giustizia civile”

Roberta Altavilla, presidente dell'Ordine degli avvocati.

LECCE – Massiccia l’adesione allo sciopero dei penalisti salentini che si è  concluso oggi. Ma per la numero uno del Foro merita attenzione anche la  giustizia civile: “L’avvocatura e la magistratura consultati solo a  posteriori”. Altissima adesione dei penalisti salentini alla due giorni di sciopero   contro la riforma che vuole interrompere i termini della prescrizione,  dopo la sentenza di primo grado.

A comunicarlo è l’Ordine degli avvocati  di Lecce, attraverso la presidente Roberta Altavilla: “Sia ieri che oggi l’adesione è stata quasi totale. E la cosa non mi sorprende affatto  perché la protesta delle camere penali è condivisibile, essendo a tutela  degli assistiti, a difesa del diritto e della giustizia.  Non va  dimenticata però anche la giustizia civile – ha tenuto a precisare la numero uno del Foro di Lecce - La riforma del codice di procedura civile  crea non poche preoccupazioni all’avvocatura in quanto non appare  convincente sotto diversi profili: la proposta celerità non si affianca all’efficienza e alla giustezza del procedimento”.

“Non solo. – ha aggiunto Altavilla - C’è il problema del metodo utilizzato: non viene mai studiato l’impatto della norma sul sistema. Troppo spesso la norma viene studiata all’interno di settori nei quali si ha scarsa contezza di quello che avviene nei tribunali. L’avvocatura  viene consultata solo a posteriori, così come la magistratura”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massiccia adesione allo sciopero dei penalisti. "Ma l'avvocatura consultata solo a posteriori"

LeccePrima è in caricamento