Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Cavallino

Altra candidatura a Cavallino: in campo Mirco Amodio

Sinistra Ecologia e Libertà, Idv e Cattolici Democratici trovano una sintesi alternativa al centrodestra e al Pd nell'ingegnere elettronico 44enne di Castromediano: "Siamo noi l'unica vera novità"

urna

CAVALLINO - La separazione nel centrosinistra di Cavallino si rende manifesta con l'ufficializzazione da parte di Italia dei Valori, Sinistra Ecologia e Libertà ed il gruppo dei Cattolici Democratici della candidatura ufficiale a sindaco di Mirco Amodio, 44enne di Castromediano, sposato con un figlio. Laureato in Ingegneria elettronica, lavora nel quadro direttivo presso il centro elaborazione dati della banca Monte dei Paschi di Siena: la sua candidatura è sintesi ed espressione delle forze partecipanti, in rappresentanza di un progetto di governo "alternativo e di rinnovamento che sfugge ai classici schemi del far politica".

Un progetto che i tre referenti delle forze Pierluigi Luperto per SeL, Vinicio Russo per i Cattolici Democratici e lo stesso Mirco Amodio per IdV, hanno portato avanti "con coerenza e linearità", come si legge in una nota ufficiale, che risulta essere "la vera ed unica novità nello scenario politico Cavallinese".

Ma non manca qualche rimando al Pd locale, che, nei giorni scorsi, aveva presentato la propria proposta: "Novità che - spiegano -, in una logica di corretta e leale collaborazione, abbiamo atteso, invano, che ci venisse proposta dalle altre forze del centro sinistra, purtroppo così non è stato. Confidiamo comunque che tali forze, con attenzione e intelligenza, sappiano cogliere questa opportunità e intraprendano con noi questa sfida che a gran voce la cittadinanza chiede, quella cioè di portare volti nuovi al governo cittadino".

"Il progetto - chiariscono - che intendiamo condividere, apre le porte ai tanti giovani che hanno voglia e stimoli per costruire con noi una nuova Cavallino, dove ci siano spazi e opportunità per crescere e socializzare. Ci rivolgiamo altresì ai tanti Cavallinesi che nel corso di questi anni hanno perso la speranza che qualcosa possa cambiare e che sono ormai convinti che tutto resterà immutato. Cambiare si può e si deve per le nuove generazioni, per noi, per Cavallino".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altra candidatura a Cavallino: in campo Mirco Amodio

LeccePrima è in caricamento