Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Altro riconoscimento per Specchia: il comune tra i "Gioielli d'Italia 2012"

Attribuito alla città salentina il brand di qualità ed eccellenza tra le realtà con meno di 60mila abitanti per la valorizzazione ricettiva dal comitato, presieduto dal regista Ermanno Olmi. Soddisfatto il sindaco Antonio Biasco

Repertorio

SPECCHIA - Specchia tra i comuni "Gioielli d'Italia 2012". Con una lettera del Ministro al Turismo Piero Gnudi, (presente alla cerimonia di premiazione svoltasi il 12 febbraio scorso, nella sala Conferenze di Palazzo Cornaro, sede del Ministero degli Affari Regionali, il Turismo e lo Sport), inviata al sindaco Antonio Biasco, è arrivata la comunicazione dell'ennesimo riconoscimento raccolto dal centro salentino.

Gioielli d'Italia è un brand di qualità ed eccellenza per i comuni italiani con meno di 60mila abitanti  creato dal Ministero degli affari regionali, il turismo e lo sport per rilanciare l'immagine dell'Italia come destinazione turistica, favorendo in particolare quelle cittadine la cui valorizzazione ricettiva non è sviluppata o adeguatamente ottimizzata.

La scelta dei 21 Comuni vincitori, che hanno partecipato al bando nazionale e che quindi potranno utilizzare tale marchio è stata assunta da un comitato presieduto dal regista Ermanno Olmi. “Con questa iniziativa, che ha un chiaro marchio culturale, faremo conoscere i nostri gioielli turistici in tutto il mondo - ha dichiarato il Ministro Gnudi – valorizzando quei Comuni che spesso e volentieri nascondono veri e propri tesori artistici, uscendo dalla solita asse Venezia – Firenze – Roma”.

“La notizia di questo ulteriore riconoscimento, tanto importante e prestigioso da essere riservato solo a 21 Comuni in tutta Italia, di cui solo tre pugliesi – ha affermato il sindaco di Specchia Antonio Biasco – ripaga l'attenzione che questa amministrazione ha posto nella valorizzazione e nella promozione turistica di questo paese".

"Proprio perché - prosegue - il nostro territorio si trova lontano dal mare, ed essendo quindi meno frequentato dai turisti che di solito giungono sulle coste leccesi soprattutto per soggiorni balneari, tutte le azioni sono volte ad invogliare gli stessi a fermarsi a visitare le bellezze artistiche e il potenziale culturale inespresso del nostro Comune".

Il sindaco ricorda come Specchia si fregi già del marchio “I Borghi più Belli d'Italia” dal 2004 e come, nel 2007 sia stato premiato dalla Commissione europea con lo l'”Award Eden Destinazione Europea d'Eccellenza” come migliore destinazione rurale emergente oltre che ad essere stata una delle prime realtà locali ad aderire alla fondazione “Apulia Film Commission”: "Un ringraziamento particolare - dichiara - a nome dell'intera cittadinanza voglio rivolgerlo a coloro che con entusiasmo hanno sostenuto e reso possibile la partecipazione al bando del Ministero, per l'impegno e la dovizia di particolari con la quale hanno saputo rappresentare la realtà specchiese agli occhi del comitato di valutazione ministeriale”.

Il Comune di Specchia, subito dopo l'attribuzione ufficiale del riconoscimento di appartenenza al circuito “Gioielli d'Italia” sarà protagonista di una campagna di promozione turistica nazionale e potrà pubblicizzare il proprio status di “Gioielli d’Italia” per cinque anni tramite l'utilizzazione del logo creato appositamente. Domenica 17 febbraio presso la sala conferenze del Castello Risolo (Via Umberto I– Piazza del Popolo – Specchia), alle ore 10.30, avrà luogo la conferenza di presentazione del riconoscimento, a cui parteciperanno oltre al sindaco, il presidente della Provincia, Antonio Gabellone, e la vicepresidente regionale, Loredana Capone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altro riconoscimento per Specchia: il comune tra i "Gioielli d'Italia 2012"

LeccePrima è in caricamento