Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Ambiente, la Provincia accende le "fiamme gialle"

Guardia di finanza di Lecce e Palazzo dei Celestini firmano un protocollo d'intesa su controlli e applicazione delle procedure riguardanti il patto territoriale per l'agricoltura ed il turismo rurale

Ambiente, territorio, agricoltura: Provincia di Lecce e guardia di finanza si stringono la mano e inaugurano un patto comune. Domani, mercoledì 28 settembre alle 12, presso la caserma "Miccoli", sede del Comando provinciale della guardia di finanza di Lecce, sarà infatti sottoscritta una convenzione in merito ai controlli e all'applicazione delle procedure riguardanti il patto territoriale per l'agricoltura ed il turismo rurale. Un'intesa a 360 gradi che mirerà anche all'ambiente e in particolare allo smaltimento dei rifiuti. L'accordo istituzionale si inquadra nel partenariato promosso dalla Provincia di Lecce con istituzioni, associazioni imprenditoriali e parti sociali per costruire una strategia integrata mirata al rilancio economico del territorio.

Punto di riferimento: il protocollo di intesa per il Patto territoriale per l'agricoltura e il turismo rurale stipulato dalla Provincia di Lecce il 15 aprile 1999, con la Regione Puglia, l'Anci regionale, le organizzazioni professionali agricole e imprenditoriali, le organizzazioni sindacali, la Camera di commercio di Lecce, il consorzio Sisri della Provincia di Lecce, l'Università degli studi di Lecce e gruppi di azione locale. La sottoscrizione del protocollo sarà affidato al presidente della Provincia, Giovanni Pellegrino ed al comandante provinciale della guardia di finanza, Michele Dell'Agli. Parteciperanno anche il direttore generale della Provincia, Cosimo Casilli ed il segretario generale, Antonio Scarascia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente, la Provincia accende le "fiamme gialle"

LeccePrima è in caricamento