Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Porto Cesareo

Ambiente, nuovi servizi: "Porto Cesareo volta pagina"

"Meno rifiuti. Più margherite". Nasce nelle prossime settimane un nuovo progetto di raccolta: via i cassonetti nelle strade del centro, si passa alla raccolta porta a porta. Sensibilizzate le scuole

"Meno rifiuti. Più margherite". Questo il nome del progetto promosso da "Bianco igiene ambientale", azienda che si è aggiudicata l'appalto per i servizi di igiene urbana, sviluppato in collaborazione con gli assessorato all'Urbanistica e all'Ambiente del Comune di Porto Cesareo. Diverse le novità per l'intero territorio di Porto Cesareo, a partire dall'eliminazione dei cassonetti posti per le strade del centro urbano e la raccolta porta a porta di tutti i rifiuti (indifferenziati, carta, plastica e vetro); un servizio di raccolta attiva anche per le utenze non domestiche. Particolare attenzione sarà rivolta anche al servizio di raccolta nel periodo estivo, quando la marina si popola di migliaia di turisti e si vivono i momenti di maggiore criticità. Gli utenti saranno dotati di appositi contenitori a sacchi per la raccolta che dovranno essere posizionati fuori dalle proprie abitazioni, nei giorni e negli orari prestabiliti: un operatore provvederà al ritiro. Anche i bambini e i giovani verranno coinvolti in questo progetto, con una serie di iniziative. Si partirà domani, mercoledì 26 novembre, con un primo incontro con le scuole volto a informare e sensibilizzare i più giovani.

"Questo progetto - dichiara il Sindaco Vito Foscarini - sono convinto che rappresenta l'inizio di un lungo percorso che dovrà portare la nostra comunità a pianificare uno sviluppo ecosostenibile e soprattutto eco compatibile nel rispetto dei grandi doni che ci ha fatto madre natura. Dobbiamo recuperare tanto tempo perduto e rimediare con l'aiuto di tutti cittadini residenti, villeggianti turisti e chiunque ami Porto Cesareo a tante problematiche che hanno danneggiato a più livelli questo splendido territorio". Soddisfatti anche gli assessori alle politiche ambientali Gino Baldi e Luigi Saracino. "Porto Cesareo volta pagina. Con un programma di educazione ambientale mirato cercheremo di migliorare la qualità della vita della comunità e il rispetto per l'ambiente e la natura".

"Il progetto - spiega Antonella Bianco, presidente del Cda di Bianco igiene ambientale - rappresenta un passo importante per il futuro igienico-ambientale della città di Porto Cesareo. Implementare la raccolta differenziata oggi significa gestire razionalmente ed efficientemente la "risorsa rifiuto" in quanto consente un reimpiego, un riciclaggio e un recupero energetico del rifiuto stesso. Questo chiaramente comporta dei vantaggi economici per i cittadini attraverso una diminuzione della tariffa, ma soprattutto dei vantaggi ambientali in quanto produrre meno rifiuti significa meno inquinamento con il conseguente innalzamento della qualità della vita." Partirà anche nei prossimi giorni la campagna di comunicazione e di sensibilizzazione studiata per informare i cittadini dei nuovi servizi di igiene urbana.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente, nuovi servizi: "Porto Cesareo volta pagina"

LeccePrima è in caricamento