Cronaca

Ambulante nei guai: anche batteria professionale e ordigni artigianali

L'uomo è stato denunciato a piede libero per aver posto in vendita merce pericolosa e in parte anche del tutto vietata. Il controllo svolto nella serata di ieri dai carabinieri della compagnia di Lecce. Le verifiche proseguiranno nei prossimi giorni in cerca di eventuali rimanenze invendute

LECCE – Un commerciante ambulante è stato denunciato a piede libero per aver posto in vendita merce pericolosa. Il controllo è stato effettuato ieri sera, intorno alle 21, dai carabinieri della compagnia di Lecce, che hanno proseguito un’attività già avviata negli ultimi giorni. Il sequestro ha riguardato 130 chili di materiale esplodente.

Sulla bancarella e, in parte nascosti sotto i tavoli, oltre alla grande quantità di fuochi presenti, tra cui anche di categoria 3 (si possono vendere solo dietro presentazione di un porto d’armi), sono stati trovato petardi di fattura artigianale (la cui vendita è vietata in senso assoluto) e una “batteria” professionale, del tipo in dotazione ai fuochini addetti del settore, maneggiabile solo con determinate licenze.

Le violazioni contestate riguardano la mancanza della denuncia di detenzione di materiale pirotecnico oltre determinate quantità, della licenza di pubblica sicurezza per il trasporto di materiale pirotecnico oltre determinate quantità, del registro delle operazioni giornaliere, fino alla vendita non consentita di materiale pirotecnico in assenza di licenza del prefetto.

Il periodo critico per la commercializzazione dei fuochi pirotecnici è ormai passato, ma i controlli dei continueranno comunque nei prossimi giorni, anche per intercettare eventuali rimanenze invendute.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambulante nei guai: anche batteria professionale e ordigni artigianali

LeccePrima è in caricamento