Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Amianto-killer, muore a Monfalcone 69enne padre del segretario provinciale del Pd

Vinicio Greco, 69enne, originario di Novoli, si è spento a Monfalcone, in provincia di Gorizia. E' una delle presunte vittime dell'amianto-killer, per cui sono sotto processo i vertici di Italcantieri

Foto di repertorio (@TM News/Infophoto)

MONFALCONE – Vinicio Greco, 69enne, originario di Novoli, si è spento a Monfalcone, in provincia di Gorizia. E’ una delle presunte vittime dell’amianto-killer. La notizia è riportata sull’edizione del 23 marzo del “Piccolo” di Trieste.
L’uomo era malato di asbestosi, contratta nel cantiere navale di Panzano, abbondantemente impiegato in un periodo storico in cui gli effetti devastanti per l’organismo umano non erano ancora stati approfonditi. Greco soffriva di questa patologia da circa due anni.

L'uomo aveva lasciato la provincia di Lecce a 18 anni, per andare a lavorare al nord. Era noto a Monfalcone anche perché padre del vicesindaco e segretario provinciale del Pd, Omar Greco.
La sua morte desta una certa eco, perché arriva a pochi giorni dalla prima sentenza nel procedimento penale preso il tribunale di Gorizia, in cui gli imputati, tra i vertici di Italcantieri, responsabili di alcune ditte 
che avevano in subappalto lavori nel cantiere, ha già invocato le condanne per settant’anni di carcere.
Sempre secondo quanto riporta il “Piccolo”, Greco aveva iniziato a lavorare nello stabilimento di Panzano agli inizi degli anni ’60. La malattia sarebbe strettamente correlata all’esposizione all’amianto, con tanto di riconoscimento ufficiale. Proprio per questo, il corpo sarà sottoposto all’autopsia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amianto-killer, muore a Monfalcone 69enne padre del segretario provinciale del Pd

LeccePrima è in caricamento