Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Monteroni di Lecce

Amministratori di Monteroni rinviati a giudizio

La vicenda giudiziaria vede coinvolti il sindaco Marcello Manca e la giunta per un viaggio a Roma che gli amministratori fecero a gennaio del 2006 senza il parere dell'ufficio ragioneria

La vicenda giudiziaria vede coinvolti il sindaco di Monteroni Marcello Manca e i sette assessori della giunta per un viaggio a Roma che gli amministratori fecero a gennaio del 2006 senza il parere tecnico del dirigente dell'ufficio di ragioneria Franco Mosca. E l'avviso di conclusioni delle indagini fu in prima istanza a firma del pubblico ministero Marco D'Agostino. I reati che oggi ipotizza la Procura leccese sono di tentato abuso di ufficio e falso. E così il gup Annalisa De Benedictis ha rinviato oggi a giudizio il sindaco Marcello Manca e i suoi sette assessori. La prima udienza è stata fissata per il prossimo 27 giugno davanti ai giudici della seconda sezione penale.
Gli assessori che insieme al primo cittadino dovranno rispondere dei reati sopra ipotizzati sono Giuseppe Mancarella, Francesco Barba, Mauro Madaro, Luigi Cosma, Carlo Guido, Valerio Caramuscio e Fabio Frassanito.

All'epoca dei fatti, in concomitanza con la prima fase di conclusione delle indagini, l'amministrazione chiarì la sua posizione nella vicenda attraverso un comunicato stampa: "Relativamente all'episodio in questione preme solo evidenziare che l'ente comunale aveva l'oggettiva ed improcrastinabile necessità di un'autorevole difesa contro il possibile trasferimento della facoltà di Giurisprudenza dal nostro territorio a quello di Lecce. Gli amministratori delegati si sono fatti carico di una faticosa trasferta, durata l'arco giornaliero di 16 ore, per recarsi a Roma, concordare l'incarico con l'avvocato Scoca, fare ritorno, sostenendo personalmente e anticipatamente, al momento, le spese della trasferta. Per il resto - concludeva il comunicato - attendiamo fiduciosi e con pacata serenità il momento in cui, nelle sedi opportune, si chiarirà l'intera vicenda, certi e consapevoli, tuttavia, che l'azione posta in essere è stata oggettivamente volta ad impedire l'allontanamento dalla nostra Monteroni della facoltà di Giurisprudenza. Siamo certi che la verità dei fatti e la legittimità dell'azione amministrativa sarà la sola ed unica a prevalere".


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministratori di Monteroni rinviati a giudizio

LeccePrima è in caricamento