Cronaca

Amplia la villa abusiva, arriva il secondo sequestro

Torre Suda: nonostante fosse già stato sorpreso dalla finanza in passato, il proprietario di una casa abusiva in zona a vincolo paesaggistico e idrogelogico era tornato per ampliarne la volumetria

Sequestri e risequestri. Nonostante fosse già stato denunciato e la sua abitazione abusiva sequestrata, il proprietario di un immobile di Torre Suda, marina di Racale, è finito nuovamente nel mirino della guardia di finanza di Gallipoli, comandata dal capitano Marco Damu. Le "fiamme gialle", infatti, sono tornate sul luogo, non lontano dal mare, proprio per verificare se vi fossero ulteriori irregolarità. E qui hanno sorpreso operai al lavoro.


Il proprietario, in barba a qualsiasi ordine di requisizione, aveva infatti deciso di provvedere ad un ulteriore lavoro di ampliamento dell'immobile. Ma l'aumento di volumetria non è certo passato inosservato e la finanza ha provveduto a sequestrare nuovamente la villa abusiva, denunciando per la seconda volta il suo padrone. L'immobile abusivo sorge infatti in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico e idrogeologico e la finanza di Gallipoli, insieme alle amministrazioni comunali interessate, sta procedendo in queste settimane a verifiche mirate sul territorio, riguardanti proprio le case già sequestrate in passato e nelle quali, non di rado, i proprietari tornano per continuare i lavori interrotti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amplia la villa abusiva, arriva il secondo sequestro

LeccePrima è in caricamento