Cronaca

Anche sacchi di cemento abbandonati sulla statale

Nardò: le Guardie ambientali hanno individuato un deposito abusivo di rifiuti composto da materiale da escavazione sulla 101, in direzione di Gallipoli. Alcuni sacchi erano anche in mezzo alla strada

La delegazione di Nardò delle Guardie ambientali d'Italia ha individuato un deposito abusivo di rifiuti composto da materiale da escavazione e di ristrutturazione, con la presenza di pedane sulle quali erano ancora accatastati sacchi di cemento. "E questo grazie alle segnalazioni avute da numerosissimi cittadini di tutta la provincia di Lecce", tengono a precisare gli stessi attivisti del gruppo. La discarica era situata sulla statale 101, in direzione Gallipoli, nei pressi dello svincolo per Collemeto-Santa Barbara. Le guardie ambientali hanno trovato anche materiale liquido particolarmente dannoso per il terreno.

"Il deposito di rifiuti può comportare anche un elevato rischio per la viabilità della strada di servizio perché alcuni rifiuti sono stati depositati sul ciglio della strada", spiegano le guardie. Che proseguono: "Continuando sulla strada di servizio, sempre in direzione di Gallipoli, si è scoperto un ammasso di eternit composto da ondulina in amianto, di numerosi pneumatici, scarti di canali da irrigazione ed anche scarti di falegnameria posizionati su piccole montagnole per tutta la lunghezza della zona". Come sempre, la delegazione di Nardò invita i cittadini a segnalare abusi in materia ambientale al numero 346/6169539 o all'indirizzo e-mail gainardo@libero.it. Le guardie, una volta individuato il luogo, avvisano le autorità competenti per la rimozione dei rifiuti e la successiva bonifica dei terreni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche sacchi di cemento abbandonati sulla statale

LeccePrima è in caricamento