"Anche T(h)e in cooperativa": per non isolare disagio

Minervino: singolare iniziativa della cooperativa nata grazie a Bollenti spiriti. Porte aperte per un thé nella struttura, recentemente inaugurata, che ospiterà a giorni i ragazzi con disagi familiari

Locandina-25
MINERVINO - Nuova iniziativa della cooperativa "Mettere Le Ali Onlus", domani, sabato 13 febbraio. Il gruppo, nato per l'educazione e a servizio del disagio familiare, grazie al bando di "Principi attivi - giovani idee per una Puglia migliore" e dall'idea di un gruppo informale di tre giovani laureati, che ha scelto di progettare e proporre questo servizio innovativo, unico su tutto il territorio regionale, si prepara ad accogliere i propri ospiti e lo fa in maniera del tutto singolare: porte aperte a tutti coloro che vorranno visitare la struttura con "Anche T(h)e in cooperativa".

L'intento è di far vivere il luogo a tutte le persone che hanno contribuito alla realizzazione, con l'idea di far respirare quella che è la filosofia di "mettere le ali", tra tazzine di thé e un "percettibile profumo di biscotti", con la voglia soprattutto di condividere con la comunità e le istituzioni quello che fino a poco tempo era solo un sogno ed oggi, invece, si trasforma in realtà e in una realtà di supporto per il disagio familiare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
L'appuntamento è per chiunque volesse partecipare all'iniziativa, dalle 17 alle 20, sulla strada provinciale Giuggianello-Minervino, al numero 58.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento