Cronaca

Muore 82enne, undicesimo annegamento dall'inizio della stagione estiva

Un'altra tragedia in mare e con la vicenda di questa mattina sale tragicamente il numero di morti per annegamento causati da malori. A perdere la vita un aziono di Gagliano del Capo, deceduto a Punta Ristola

 

GAGLIANO  DEL CAPO –  Un’altra tragedia in mare e con la vicenda di questa mattina, salgono a undici le persone che hanno perso la vita in mezzo alle acque del Salento, fra giugno e luglio. Questa mattina, intorno alle 10, a Leuca, località “Porcinara”, un anfratto di scogliera noto come “Punta Ristola”, i bagnanti hanno rinvenuto a pelo d’acqua il corpo senza vita di un anziano.

Si tratta di un 82enne di Gagliamo del Capo, Antonio Serracca, deceduto con tutta probabilità per un malore sopraggiunto improvvisamente, subito dopo essersi calato in mare. Inutili i soccorsi dei sanitari del 118, accorsi sul posto dopo la segnalazione dei bagnanti, e i militari della guardia costiera del distaccamento di Leuca.

Undici persone decedute dall’inizio della stagione estiva, si diceva, una stima particolarmente alta, considerando che si è ancora a metà della stagione estiva.  Le vittime, fino ad oggi, sono state perlopiù persone anziane, già sofferenti e colte da malori sotto il sole cocente, per poi annegare, anche se alla tragica conta non mancano pure due ragazzi molto giovani e un paio di genitori sui quarant’anni che si trovavano con i loro figli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore 82enne, undicesimo annegamento dall'inizio della stagione estiva

LeccePrima è in caricamento