Strage della Grottella, i colleghi superstiti onorano le vittime del 1999

Il 6 dicembre di venti anni addietro un commando con armamento pesante mise a segno l'assalto a due portavalori. Tre guardie giurate persero la vita

Il monumento che ricorda le tre vittime della strage.

COPERTINO - Sono trascorsi venti anni da quella terribile mattina in cui, a colpi di armamento pesante, un commando mise a segno un sanguinoso assalto a due portavalori dell'istituto di vigilanza Velialpol, nei pressi del santuario della Grottella, in territorio di Copertino.

In quella drammatica azione di guerra morirono tre guardie giurate: Luigi Pulli, di 52 anni, Rodolfo Patera di 32 e Raffaele Arnesano, di 37. Tutti e tre erano di Veglie. Da allora i colleghi che sopravvissero all'efferata rapina,Giuseppe Quarta, Giovanni Palma e Flavio Matino, continuano ogni anno a ricordare i compagni morti nell'adempimento del proprio dovere. Anche questa mattina, dunque, si sono ritrovati davanti al monumento collocato nel luogo dove si consumò la strage. Con loro c'erano i rappresentanti istituzionali dei comuni interessati, Veglie e Copertino, un gruppo di studenti oltre ai familiari.

Le vittime facevano da scorta alle scorte di denaro destinate a vari uffici postali per il pagamento delle pensioni: il bottino per i dieci componenti dell'assalto, realizzato quando erano da poco passate le 7 del mattino, fu clamoroso, pari a due miliardi di lire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento