Cronaca Rudiae

Corsa in ospedale, una 90enne accusa: “La badante mi ha costretta a ingerire alcol”

L'episodio, nella notte, ha visto la donna finire al "Vito Fazzi" di Lecce, dopo la richiesta di soccorso da parte di un vicino di casa che ha udito le urla. La 90enne ha raccontato ai poliziotti di essere stata maltrattata da una 61enne di nazionalità romena, che vive nella sua abitazione. Accertamenti in corso

Foto di repertorio

LECCE- Un vicino di casa ha udito le urla, nella notte, e si è rivolto al numero di pronto intervento. Gli agenti di polizia della sezione volanti hanno raggiunto un’abitazione di Lecce, nel rione San Pio, per chiarire che cosa stesse accadendo: il personale di polizia si è ritrovato di fronte a una donna di 90 anni che ha accusato la propria badante, una cittadina di nazionalità romena, di 61 anni.

 “Mi ha costretta a ingerire alcol, e me lo ha versato addosso”, avrebbe dichiarato l’anziana. Ed è partita subito la telefonata al 118. I sanitari hanno raggiunto la 90enne a bordo di un’autoambulanza e l’hanno accompagnata presso il pronto soccorso dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce.

Sottoposta agli accertamenti sanitari, tuttavia, non le è stata riscontrata alcuna conseguenze. Trattenuta fino alla mattinata presso l’ospedale, la donna è stata affidata alle cura di una pronipote, contattata alle prime luci del giorno.

Gli agenti proseguiranno con le verifiche, per stabilire se vi siano i presupposti del reato di maltrattamento di incapace. Ma, al momento, sembrerebbe essersi trattato di un ordinario diverbio tra la una badante e una persona anziana. La bottiglia di alcol, effettivamente recuperata dagli inquirenti sul comodino della camera da letto della cittadina straniera, è intanto finita nelle mani del personale delle volanti per i successivi accertamenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsa in ospedale, una 90enne accusa: “La badante mi ha costretta a ingerire alcol”

LeccePrima è in caricamento