Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

"Anziani in movimento", c'è tempo fino al 21 febbraio

Nardò: sta per partire un progetto rivolto ai cittadini di ambo i sessi e di età pari o superiore a 60 anni per le donne e di età pari o superiore a 65 per gli uomini, con autosufficienza

C'è tempo fino al 21 febbraio per presentare le domande di partecipazione al Progetto "Anziani in movimento". Possono partecipare tutti i cittadini di Nardò di ambo i sessi e di età pari o superiore a 60 anni per le donne e di età pari o superiore a 65 per gli uomini, con autosufficienza psico - fisica; il progetto prevede la partecipazione di massimo 200 anziani, e va dal 25 febbraio al 27 giugno 2008; è prevista una compartecipazione alle spese da parte degli utenti a seconda delle fasce tariffarie a cui appartengono, tenendo conto che al Valore ISEE dichiarato vanno aggiunte eventuali somme percepite dal richiedente o da altri componenti il nucleo familiare derivanti da: - indennità e pensioni in qualità di invalido civile, cieco civile o sordomuto; - rendite Inmail o pensioni di guerra; - altre provvidenze non soggette all'IRPEF, ai sensi dell'art. 20 del precitato Regolamento:

- ? 24,00 pari al 50% del costo del servizio da ? 0 fino ad ? 7.500,00;
- ? 31,20 pari al 65% del costo del servizio da ? 7.501,00 " ad ? 11.000,00;
- ? 38,40 pari al 80% del costo del servizio da ? 11.001,00 " ad ? 16.500,00;
- ? 48,00 pari al 100% del costo del servizio da ? 16.501,00 in su;

Resterà a totale carico degli utenti la spesa di 15 euro pro capite quale quota obbligatoria assicurativa, da versarsi direttamente alla Società Sportiva Dilettantistica "Sport e Cultura" R.L.
Gli interessati dovranno presentare istanza, su appositi stampati disponibili presso il Settore VII - Servizi Sociali, sito in Piazza S. Pietro, Tel. 0833 - 871388/838400, nei gg. di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e il Lunedì e giovedì dalle ore 16,30 alle ore 18,00, unitamente alla seguente documentazione:

- Attestazione ISEE valida per l'anno in corso con allegata Dichiarazione Sostitutiva Unica, nonché certificazioni inerenti eventuali somme percepite dal richiedente o da altri componenti il nucleo familiare derivanti da: - indennità e pensioni in qualità di invalido civile, cieco civile o sordomuto; - rendite INAIL o pensioni di guerra; - altre provvidenze non soggette all'IRPEF:
- Certificazione medica attestante l'autosufficienza psico fisica ad effettuare ginnastica dolce;
- Copia Documento di Identità;
- Ricevuta di pagamento, per versamento quota di partecipazione dovuta;


"E' un progetto importante - ha dichiarato il sindaco Antonio Vaglio - soprattutto per il fatto che mira a coinvolgere nell'attività fisica una fascia di popolazione particolarmente importante ed alla quale l'Amministrazione comunale intende prestare particolare riguardo. Proprio il benessere psicofisico degli anziani, infatti, è la garanzia per una migliore qualità della vita e l'Amministrazione si è impegnata a garantire proprio questo".

"Il progetto - ha dichiarato l'assessore ai Servizi sociali, Carlo Falangone - vuole contribuire alle attività sociali degli anziani che devono essere coinvolti sempre di più in azioni che portano alla socializzazione. È un modo per far capire ai nostri anziani l'importanza che hanno nell'azione amministrativa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Anziani in movimento", c'è tempo fino al 21 febbraio

LeccePrima è in caricamento