Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

Le accuse mosse, a vario titolo, dai carabinieri del Nas nei riguardi del responsabile e dei dipendenti della struttura sono di maltrattamenti e abuso dei mezzi di correzione

LECCE - Un anziano sarebbe stato privato del proprio letto, un altro colpito e ferito alle mani, altri ancora invece sarebbero stati immobilizzati fisicamente.

Sono questi alcuni degli episodi accertati in una casa di riposo dai carabinieri del Nas (Nucleo antisofisticazione e sanità) che, al termine delle indagini, hanno denunciato undici persone presso la Procura della Repubblica di Lecce.

Stando a quanto comunicato dal ministero della Salute, si tratta del responsabile e di dipendenti della residenza socio sanitaria assistenziale per anziani.

Le accuse ipotizzate, a vario  titolo nei riguardi degli indagati, sono di maltrattamenti e abuso dei mezzi di correzione nei confronti degli ospiti di cui avrebbero dovuto prendersi cura e che ora finiranno al vaglio di uno dei magistrati in forza al "pool fasce deboli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde il controllo della moto e si schianta vicino casa: muore 35enne

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Difendere un assassino, l’avvocato di De Marco: “Non siamo dei mostri”

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

Torna su
LeccePrima è in caricamento