menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anziano solo vittima di bulli: poliziotti aprono indagine e gli riparano la finestra

Un 90enne di Gallipoli sarebbe da mesi sotto il tiro di una banda di ragazzini. La scoperta, durante un sopralluogo di tentato furto

GALLIPOLI – Vanno in casa di un anziano per un sopralluogo di tentato furto e scoprono che c’è altro. Molto altro. Una storia triste, di solitudine e povertà, condita dalle angherie di alcuni adolescenti della zona in cui abita, in periferia, che l’avrebbero preso di mira tirandogli brutti scherzi. Veri e propri bulli che devono aver visto nella fragilità dell’uomo una sorta di personale sfogatoio. La vicenda dell’uomo, che va sulla novantina d’anni, è stata prese a cuore dai poliziotti del commissariato di Gallipoli, i quali, non solo, ora, stanno iniziando a fare verifiche per dare un volto ai bulli, ma hanno anche deciso di dargli una mano con alcune piccole riparazioni.

Tutto è nato qualche giorno addietro, quando gli agenti della squadra volante hanno effettuato una verifica per il già citato tentativo di furto, che sarebbe stato commesso da un soggetto giovane. Già entrando nella sua umile dimora, gli agenti hanno subito percepito il profondo senso di solitudine dell’anziano. Dopo averlo quindi tranquillizzato per il tentativo di furto, i poliziotti gli hanno fatto anche un po’ di compagnia. E, iniziando a chiacchierare, è uscita fuori la storia del gruppetto di ragazzi del vicinato che già da qualche mese non solo lo deriderebbe, ma sarebbe anche autore di atti di vandalismo.

Durante il racconto, interrotto più volte dal nodo in gola per la disperazione di essere solo, l’anziano ha indicato ai poliziotti un vetro di una finestra, stando al suo racconto, volutamente danneggiato proprio da quei ragazzi. Vetro che, da solo, aveva cercato di riparare con del nastro adesivo.

Il giorno dopo, gli agenti, tolta la divisa ed indossati abiti sportivi, grazie anche alla collaborazione di Roberto, un giovane artigiano di Matino, con chiodi e martello sono così tornati sul posto, sistemando la finestra danneggiata. All’anziano signore, commosso e incredulo per l’iniziativa degli “agenti sotto copertura”, sono arrivati i migliori auguri per un sereno 2021 con la consegna anche di un panettone e di un cesto di viveri di prima necessità. E ora sono in corso le indagini per risalire agli autori dei soprusi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento