Divampa l’incendio: casa inagibile, gravi ustioni per il proprietario

Un 79enne di Sternatia è stato accompagnato d'urgenza presso l'ospedale "Perrino" di Brindisi, a causa delle lesioni riportate

Il pronto soccorso dell'ospedale "Perrino" di Brindisi

STERNATIA  - Non fosse stato per l’allarme lanciato dai vicini di casa, i vigili del fuoco non sarebbero potuti arrivare per tempo e metterlo in salvo. Un vasto incendio, divampato a metà mattinata, in un’abitazione di Sternatia, ha infatti già provocato danni molto seri. Oltre ad aver ingoiato tutti gli oggetti della casa, in via Pizzo, ne ha ferito in modo grave il proprietario: si tratta di Pantaleo Medagli, un 79enne del posto, rimasto gravemente ustionato durante l’incendio che, peraltro, gli ha distrutto l’appartamento. Giunti sul posto, allertati dai residenti del luogo, i pompieri del comando provinciale si sono fatti immediatamente strada tra le lingue di fuoco, per estrarre il corpo dell’anziano.

Gli operatori del 118 lo hanno accompagnato d’urgenza presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, per le cure immediate.  Quando è giunto al pronto soccorso, non è stato neppure accompagnato in pronto soccorso, ma dirottato subito verso l’spedale “Antonio Perrino”, presso il Centro grandi ustionati. Le lesioni sul corpo, riportate durante l’incidente domestico, sono infatti piuttosto preoccupanti. La casa, il cui piano terra è praticamente ormai inagibile, è stata ispezionata dai caschi rossi, al termine delle lunghe operazioni di spegnimento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oggetti, arredamento e cavi degli impianti sono stati letteralmente consumati dal rogo. Le pareti sono del tutto annerite e lo stabile potrebbe aver rimediato anche cedimenti strutturali. Sarà la perizia da parte del personale dell’Ufficio tecnico comunale a stabilirlo con certezza, nel corso delle prossime ore. In attesa di un più preciso quadro clinico dell’uomo da parte dei medici di Brindisi, l’abitazione è stata raggiunta anche dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Maglie, per stabilire la causa dell’accaduto. Motivi che, con ogni probabilità, e stando ai primi sopralluoghi, sarebbero stati originati da una comune distrazione.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento