Cronaca

Appalti Asl: Frisullo e Tarantini, confermate le condanne in Cassazione

Nell'analoga vicenda, il giorno precedente si era chiuso con un'assoluzione il processo che vedeva fra gli imputati l'ex direttore amministrativo Vincenzo Valente

ROMA – I giudici di Cassazione hanno confermato la condanna per turbativa d'asta a carico dell’ex vicepresidente della Regione Puglia, il leccese Sandro Frisullo, e dell’imprenditore Gianpaolo Tarantini. Un anno la pena per il primo, un anno e quattro mesi per il secondo. Lo riporta una nota dell’Ansa. Per entrambi disposta l'interdizione dai pubblici uffici per tutta la durata della pena.

Nel caso di Frisullo è stata annullata con rinvio la condanna a quattro mesi per continuazione del reato. Sul caso dovrà tornarsi a pronunciare la Corte di appello di Bari. Tarantini – prosegue la note -, il cui ricorso è stato dichiarato inammissibile, è stato anche condannato a pagare mille e 500 euro alla cassa delle ammende e 3mila e 500 euro per le spese della Regione Puglia, che  s’è costituita parte civile. Frisullo, invece, deve pagare il 60 per cento delle spese legali liquidate alla Regione a carico di Tarantini.

Nell’analoga vicenda, il giorno precedente si era chiuso con un’assoluzione il processo che vedeva come imputati l’ex direttore amministrativo dell’Asl di Lecce Vincenzo Valente e l’imprenditore Claudio Tarantini, accusati a vario titolo di associazione per delinquere, abuso d’ufficio e turbativa d’asta. La pubblica accusa aveva chiesto l’assoluzione dai primi due reati e la condanna a due anni per la presunta turbativa. I giudici del Tribunale di Bari hanno assolto i due imputati per tutti i capi d’imputazione.

I fatti contestati si riferiscono agli anni tra il 2007 e il 2009 nell’ambito delle gare per la fornitura di tavoli operatori destinati al reparto di Neurochirurgia del Vito Fazzi di Lecce da 248mila 858 euro e quella per la fornitura di strumentario chirurgico per il reparto di Chirurgia e Urologia del Vito Fazzi da 441mila e 920 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appalti Asl: Frisullo e Tarantini, confermate le condanne in Cassazione

LeccePrima è in caricamento