Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Approvazione debito fuori bilancio, la Corte dei Conti indaga su Tricase

La Corte dei Conti ha aperto un fascicolo sulla delibera con cui il Comune di Tricase ha approvato, il 20 marzo scorso, un debito fuori bilancio di circa 37mila, frutto della mancata opposizione a un decreto ingiuntivo. L'amministrazione comunale dovrà relazionare alla procura contabile

LECCE – La Corte dei Conti ha aperto un fascicolo sulla delibera con cui il Comune di Tricase ha approvato, il 20 marzo scorso, un debito fuori bilancio di circa 37mila, frutto della mancata opposizione a un decreto ingiuntivo. L’amministrazione comunale della cittadina del basso Salento dovrà relazionare alla procura contabile in merito alle motivazioni che l’hanno portata a rinunciare a tale opposizione, precisando quali siano stati i soggetti che hanno operato tale linea di condotta e scelta processuale.

Alla base della vicenda alcuni lavori eseguita da una ditta che, con ricorso per decreto ingiuntivo, ha ingiunto al Comune di pagare la somma di 25mila euro, oltre interessi e oneri legali. Una richiesta che sarebbe stata poi ignorata, tanto che il decreto ingiuntivo è poi divenuto esecutivo.

Un caso che, oltre che giudiziario, è divenuto politico. A puntare il dito contro l’amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Coppola è il capo gruppo di opposizione Nunzio Dell’Abate, secondo cui, i responsabili del servizio hanno “attestato l’inesistenza della determina a contrarre e del conseguente impegno di spesa, ignorando anche la tipologia e l’effettiva esecuzione dei lavori reclamati, e consigliato di proporre opposizione al decreto ingiuntivo”. Nonostante ciò il Comune sarebbe rimasto inerte e il decreto ingiuntivo è poi divenuto esecutivo. Per il consigliere comunale si tratta “dell’ennesimo sperpero di denaro pubblico dopo casi analoghi”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvazione debito fuori bilancio, la Corte dei Conti indaga su Tricase

LeccePrima è in caricamento