rotate-mobile
Cronaca Aradeo

Salvato dal suicidio, ma era da sette anni lo stalker di una ragazza: arrestato

Il 23enne pachistano soccorso ad Aradeo nei giorni scorsi dalla polizia locale, è stato fermato dal commissariato di Galatina per aver violato l'ammonimento del questore. La malcapitata perseguitata fin da quando era ancora minorenne

ARADEO – L’avevano salvato dal suicidio due agenti di polizia locale, nel centro di Aradeo. Era il 12 gennaio scorso. Invaghitosi di una ragazza del posto, mai corrisposto, si era provocato dei tagli alla gola proprio davanti casa sua.

Il problema è che quel giovane, 23 anni, originario del Pakistan, sarebbe stato uno stalker impenitente. Addirittura, avrebbe perseguitato la malcapitata per sette, lunghi anni. E su di lui pendeva un ammonimento del questore. Ecco perché, dopo un primo trasporto in ospedale, poco dopo è arrivato anche l’arresto, su ordinanza.

A eseguirla sono gli agenti del commissariato di polizia di Galatina nel pomeriggio di mercoledì 24 gennaio. Tuttavia, posto ai domiciliari in una struttura socio-sanitaria nel Tarantino, da qui è evaso il giorno dopo. È stato rintracciato e nuovamente arrestato a Forlì, dove si era rifugiato, ieri, venerdì 26 gennaio.

Come detto, erano ben sette anni che il 23enne perseguitava la ragazza di Aradeo, fin da quando lei era ancora minorenne, tempestandola di messaggi, fotografie su social network, ma, soprattutto, contattando gli amici della vittima per raggiungerla in qualsiasi modo. Lei non aveva mai corrisposto nulla e probabilmente ha tollerato fin quando ha potuto.

Per cercare di frenare il comportamento, ai sensi della nuova normativa per il contrasto alla violenza sulle donne e alla violenza domestica, era intervenuto direttamente il questore, emanando d’ufficio l’ammonimento.

L’atto, di tipo amministrativo, gli intimava di cessare qualunque comportamento vessatorio, persecutorio o condotta violenta, sia essa fisica, psicologica, verbale o economica, e di tenere una condotta conforme alla legge. Ma il provvedimento è stato violato proprio il giorno in cui si è recato sotto l’abitazione della giovane con intenti suicidi. E così, inevitabilmente il procedimento è diventato di tipo penale, arrivando la procura alla decisione di richiedere e ottenere un’ordinanza di custodia cautelare. Con tanto di fuga e nuovo arresto, questa volta in Emilia-Romagna.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvato dal suicidio, ma era da sette anni lo stalker di una ragazza: arrestato

LeccePrima è in caricamento