Droga nascosta in doppifondi, trasforma casa in "distributore" di eroina e cocaina

In arresto Salvatore Masciullo, 46enne di Aradeo. Durante le perquisizioni, i carabinieri del Norm di Galipoli hanno trovato 250 grammi di eroina e 120 di cocaina. La sostanza divisa in più involucri. Le indagini avviate dopo aver notato viavai di tossicopidententi ad ogni ora del giorno e della notte

ARADEO – Aveva trasformato la sua abitazione ad Aradeo in un “distributore” dove i tossicodipendenti potevano fare “rifornimento” di droghe pesanti a qualsiasi ora del giorno e della notte. Mancava giusto la colonnina del self-service. Per il resto, cocaina ed eroina erano a disposizione di chiunque avesse bisogno di fare il “pieno”.

A mettere fine all’attività di spaccio ci hanno pensato i carabinieri dell’aliquota operativa del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Gallipoli, che nella notte hanno stretto le manette ai polsi di una loro vecchia conoscenza: Salvatore Masciullo, 46enne. Durante le perquisizioni i militari hanno trovato 250 grammi di eroina e 120 di cocaina.

Masciullo ha capito subito di avere i minuti contati quando davanti alla sua porta ha visto gli uomini in divisa. Insofferenza e preoccupazione stampati sul volto hanno reso evidente che avesse più di qualcosa da nascondere.

Davanti a quel portone, ovviamente, i carabinieri diretti dal capitano Michele Maselli non ci sono arrivati per caso. Tutto è nato da un’indagine portata avanti per diverse settimane, con discreti appostamenti per verificare se fossero fondati alcuni sospetti. Questi erano maturati quando gli uomini di alcune pattuglie, nel corso di normali passaggi di perlustrazione del territorio, avevano notato un singolare viavai di persone nella zona.

masciullo salvatore-2La notte scorsa, intorno alle 23, l’ultimo atto, con l’ingresso in casa. I carabinieri appostati hanno assistito, infatti, alla cessione di stupefacente a un “cliente” di Aradeo. E così sono piombati sulla scena, iniziando a setacciare ogni stanza.   

La ricerca non è stata semplice, perché la droga era stata ben nascosta in alcuni doppifondi realizzati nei cassetti chiusi a chiave di un comodino accanto al letto.

Quando, però, alla fine hanno scoperto il nascondiglio, i militari hanno iniziato a estrarre di tutto. Prima un pacchetto con 40 grammi di cocaina, poi altri sei involucri di cellophane contenenti la stessa sostanza, per altri 80 grammi circa, quindi due sacchetti pieni di eroina per oltre 250 grammi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sotto il letto, invece, materiale per il confezionamento, un bilancino di precisione e oltre 600 euro, probabilmente incassati vendendo droga. Masciullo, dichiarato in arresto, è stato condotto su disposizione del pm di turno, Emilio Arnesano, presso la casa circondariale di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Emergenza coronavirus, registrati altri tre casi di positività in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento