Cronaca

Spaccio di sostanze stupefacenti, scattano un arresto e due denunce

Ad Aradeo domiciliari per un 38enne per episodi datati. A Lecce, una coppia nei guai durante un servizio mirato dei carabinieri

LECCE – Spaccio di stupefacenti, un arresto per scontare una pena riguardante un vecchio episodio e due denunce. E’ quanto avvenuto negli ultimi giorni fra Aradeo e Lecce. Nel primo comune, i carabinieri della stazione locale, hanno dato esecuzione a un ordine di detenzione domiciliare emesso dal Tribunale sorveglianza di Lecce a carico di Vincenzo Nezi, 38enne del posto, anche se originario di Biella. Il caso di detenzione di sostanza stupefacente risale al 2010.

Arresto Nezi Vincenzo-2Il nome di Nezi, fra l’altro, appare nella lista degli indagati in una vasta operazione dei carabinieri, conclusasi nel 2012 con ben trentotto arresti, per una lunga serie di episodi di spaccio, con ramificazioni anche in altre zone della Puglia e fino alla Campania.

A Lecce, invece, i carabinieri della Sezione operativa del Norm della compagnia del capoluogo, durante un servizio mirato, hanno denunciato a piede libero L.L., 26enne di Lecce, e M.D., 29enne di San Donato di Lecce. I due, durante una perquisizione domiciliare, sono stati trovati in possesso di 43 grammi di hashish, 14 di marijuana e 3 di cocaina, più materiale per il confezionamento e 52,40 euro (soldi sequestrati con il resto). Nel corso dello stesso controllo è stato segnalato alla Prefettura un leccese 30enne che aveva appena acquistato 0,80 grammi di “erba”.

Infine - caso che non c'entra con la droga -, a Squinzano, i carabinieri della stazione locale, hanno denunciato F.M.C., 33enne del posto. Durante una perquisizione in casa, è stato trovato possesso di otto cartucce da caccia calibro 12, di varie marche, detenute illegalmente e nascoste dietro al camino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di sostanze stupefacenti, scattano un arresto e due denunce

LeccePrima è in caricamento