Armati di fucile assaltano il centro scommesse Snai, rapinatori fuggono con l'incasso

Nuova rapina, ieri pomeriggio, ai danni della Snai di Monteroni, già colpita nei mesi sorsi. In due hanno fatto irruzione armati di fucile, fuggendo via con il denaro contenuto nelle casse. Sull'episodio indagano i carabinieri della stazione della cittadina alle porte di Lecce e del Norm

LECCE – Un copione già visto tante volte, quello della realtà che si mescola a un classico della finzione cinematografica: l’assalto armato di due rapinatori. Nella rapina compiuta ieri pomeriggio ai danni del centro scommesse “Snai” di Monteroni di Lecce, però, c’è solo la drammatica sequenza di chi ha visto puntare contro di sé la canna di un fucile.

E’ successo tutto in pochi istanti, poco dopo le 19, in due hanno fatto irruzione nell’attività commerciale (già colpita lo scorso 31 marzo) in via San Francesco d’Assisi. A rendere irriconoscibili i volti e tentare di ingannare l’occhio elettronico delle videocamere di sorveglianza, i passamontagna.

Un’azione rapida quella dei banditi che, dopo aver terrorizzato i dipendenti col fucile, si sono diretti verso le case e hanno prelevato tutto il denaro contenuto all’interno, alcune centinaia di euro. Poi sono fuggiti facendo perdere le proprie tracce. Ad attenderli in strada, quasi sicuramente, un terzo complice.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Monteroni, che conducono le indagini con i colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Sfida a 200 all'ora: banda di ladri inseguita per oltre 70 chilometri

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

  • Violento scontro fra auto: un uomo d’urgenza in ospedale con un trauma alla schiena

Torna su
LeccePrima è in caricamento