Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Arrestati con la droga in discoteca: uno va ai domiciliari, l'altro torna in libertà

I due, entrambi originari del Barese, erano stati sorpresi la vigilia di ferragosto con varie dosi di mdma ed ecstasy. Oggi l'udienza

LECCE – Udienza di convalida in carcere per Pasquale Rutigliani, 23enne residente nel Barese, e Marcello Costella, 19enne originario di Bari e residente a Rovigo, accusati di spaccio e di detenzione a fini di spaccio. I due sono stati arrestati alla vigilia di Ferragosto all’interno della discoteca Guendalina Pyrex a Santa Cesarea Terme, dopo essere stati sorpresi dai carabinieri della compagnia di Maglie, presenti all’interno del locale notturno. Costella aveva 16 dosi di mdma, oltre a quattro di ketamina appena acquistate per 60 euro da Rutigliani, trovato con tre dosi della stessa sostanza e 220 euro in contanti ritenuti provento di attività di spaccio.

Dinanzi al gip Rutigliani si è avvalso della facoltà di non rispondere, mentre Costella ha precisato di non aver mai ceduto a nessuno della sostanza stupefacente. La droga, ha detto il 19enne, era destinata unicamente ed esclusivamente al consumo personale suo e dei suoi amici.

Il giudice al termine dell’udienza di convalida ha disposto gli arresti domiciliari per Rutigliani, mentre per Costella, assistito dall'avvocato Giuseppe Gennaccari, ritenendo verosimile la sua versione dei fatti, ha stabilito che non vi siano esigenze cautelari alla base di una misura cautelare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati con la droga in discoteca: uno va ai domiciliari, l'altro torna in libertà

LeccePrima è in caricamento