rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca Melissano

Blitz in caserma dopo l’arresto del fratello minore. In manette anche lui ed un amico

Il 4 agosto i carabinieri di Melissano hanno eseguito un'ordinanza del Tribunale di Sorveglianza. Ma un 28enne, nelle ore successive, si è recato negli uffici dell'Arma dove ha insultato e aggredito un militare

MELISSANO – Aveva fatto irruzione nella stazione dei carabinieri di Melissano, insieme ad un amico, per “vendicare” l’arresto del fratello, destinatario di un’ordinanza del Tribunale di sorveglianza di Lecce. Ma oggi dietro le sbarre ci è finito anche lui, Pietro Bevilacqua, 28enne.

Quando – era il 4 agosto scorso – i militari avevano eseguito l’arresto del congiunto, Rocco, di 23 anni, il fratello maggiore e Andrea Spennato, 21enne anch’egli di Melissano, si sono recati presso la sede locale dell’Arma. Dopo aver inveito contro uno dei militari che avevano partecipato all’arresto, lo avevano colpito con calci e pugni costringendolo alla cure mediche.

Dopo l’aggressione i due si erano allontanati in tutta fretta dalla stazione, ma sono stati presto identificati. Ora si trovano presso il carcere di Borgo San Nicola, in conseguenza dell’ordinanza di custodia cautelare per violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale eseguita dai carabinieri di Melissano in collaborazione con i colleghi del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Casarano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz in caserma dopo l’arresto del fratello minore. In manette anche lui ed un amico

LeccePrima è in caricamento