rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Arrestato dopo un controllo, su di lui pendeva un mandato dell'autorità romena

Costel Bambu, una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, era ricercato per un furto commesso in Romania nel maggio 2015

LECCE – Quello che doveva essere un normale controllo di routine si è trasformato in un arresto. Il destino di Costel Bambu, 31enne di origini romene, si è incrociato con quello di una volante della polizia che nella tarda serata transitava lungo viale Gallipoli. Gli agenti, dopo aver notato il 31enne, hanno proceduto al controllo.

E’ bastato inserire i dati di Bambu nella banca dati, per scoprire che su di lui pendeva un mandato di arresto europeo emesso dall’autorità romena per un furto commesso nel suo Paese d’origine in data 29 maggio 2015. Per il 31enne è scattato dunque l’arresto.

BAMBU costel-3Quello di Bambu, del resto, non è un volto nuovo alle forze dell’ordine. Il 31enne, infatti, era stato arrestato ad agosto del 2014 (all’epoca si trovava ai domiciliari) dai carabinieri di Calimera con il fratello Florim. I due, in un’autentica nottata di follia, dopo essersi inflitti alcune ferite, si erano scagliati contro i carabinieri.

Era stato necessario l'intervento di diversi militari dell'Arma e di due ambulanze per bloccare i due fratelli che avevano minacciato i carabinieri e i sanitari con alcuni coltelli. Dopo essere stati sedati i due stranieri erano stati arrestati e trasferiti in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato dopo un controllo, su di lui pendeva un mandato dell'autorità romena

LeccePrima è in caricamento