Cronaca

Arrestato il "mago della truffa", dovrà scontare oltre cinque anni di carcere

La giustizia ha presentato il conto ad Antonio Caiffa, 31enne gallipolino, noto alle cronache per una lunga serie di truffe messe a segno. Gli agenti della polizia di Stato in servizio presso il commissariato di Galatina lo hanno arrestato in esecuzione di un'ordinanza della Procura di Enna. Dovrà scontare una lunga pena

LECCE – emessa dalla Procura della Repubblica di Enna per una pena definitiva di anni 5 e mesi 7 di reclusione, come cumulo di varie pene emesse da diversi Tribunali per le numerose truffe di cui lo stesso è ritenuto responsabile.caiffa antonio-2

La maggior parte delle truffe architettate da Caiffa sono relative alla vendita di oggetti del settore hi-tech avvenute tramite siti web dedicati all’e-commerce. Il modus operandi è quello solitamente utilizzato per raggirare ignari acquirenti, e cioè quella di farsi accreditare le somme talvolta su conto corrente e altre su carte ricaricabili Postepay, salvo poi rendersi irreperibile.

Dalle indagini svolte nei suoi confronti, il soggetto è risultato piuttosto attivo, essendo state scoperte come da lui commesse più di un centinaio di truffe negli ultimi anni. Ad aprile scorso era stato arrestato dai carabinieri di Gallipoli per una misura cautelare emessa dal Tribunale di Avellino, con l’accusa di truffa aggravata e continuata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato il "mago della truffa", dovrà scontare oltre cinque anni di carcere

LeccePrima è in caricamento