menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestato per aver danneggiato un’abitazione, confessa: “Mi pento. Ero ubriaco”

Ha ottenuto la libertà il 21enne arrestato dagli agenti delle volanti per l’episodio avvenuto due giorni fa a Lecce. Al giudice che lo ha interrogato ha promesso che risarcirà il danno

LECCE - E’ tornato in libertà Marius Laurentin Mititica, il 21enne romeno già noto alle forze dell’ordine arrestato due giorni fa dagli agenti della sezione volanti della Questura di Lecce per essersi introdotto in un’abitazione a Lecce e averla danneggiata.

Questo all’esito dell’interrogatorio, durante il quale il giovane, assistito dall’avvocato Davide Pastore, si è avvalso della facoltà di non rispondere ma ha rilasciato dichiarazioni spontanee per ammettere ogni addebito: “Sono pentito per quello che ho fatto e sono disposto a risarcire il danno che ho cagionato”.  

Al giudice Michele Toriello, l’arrestato ha raccontato che quel giorno aveva litigato con la fidanzata e di aver agito così in preda ai fumi dell’alcol. Stando alla sua versione, non aveva intenzione né di rubare, poiché lavora ogni giorno in campagna, guadagnando quanto gli basta per vivere, né di occupare quell’appartamento, avendo già trovato da qualche giorno un tetto da condividere col fratello. Dopo il confronto, il gip ha convalidato l’arresto, ma ha ritenuto non vi fossero esigenze cautelari per la custodia in carcere e gli ha restituito la libertà. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento